Tag: biscotto

Rotolo Kinder Paradiso o torta Kinder Paradiso?

Ricettepercucinare.com


torta kinder paradiso - My Italian Recipes

La merendina Kinder Paradiso che tutti abbiamo almeno una volta acquistato al supermercato è, ammettiamolo, una vera delizia. Morso dopo morso, assaggio dopo assaggio, ci porta davvero in Paradiso. Soffice, leggera, fresca e dolce al punto giusto, la Kinder Paradiso piace a tutti. Anche a chi non ama i dolci e le merendine commerciali. E proprio perchè in fondo gli italiani prediligono i dolci fatti in casa, spopolano sul web le varianti della Kinder Paradiso fatta in casa. Conosciamone alcune assieme, per prendere spunto e preparare qualcosa di buono anche da soli. 

Rotolo Kinder Paradiso

Il rotolo Kinder paradiso è un dolce abbastanza facile e tutto sommato anche molto versatile. Potrete servirlo in molteplici occasioni, siano esse occasioni di festa o semplicemente per la merenda dei bambini. Gli ingredienti per preparare il rotolo Kinder Paradiso non sono moltissimi. Dovrete realizzare una pasta biscotto molto soffice come base, mentre il ripieno sarà a base di latte condensato e panna. Vi consigliamo di servire il rotolo kinder paradiso freddo, magari già affettato, per un effetto elegante e scenografico magari nel contesto di un buffet di compleanno con torte classiche italiane. Ma non serve un’occasione per preparare il rotolo kinder Paradiso: i bambini ne andranno matti dunque andrà benissimo anche come merenda del pomeriggio.

Ingredienti per il rotolo kinder Paradiso

  • 4 uova intere possibilmente biologiche
  • 60 grammi di farina 00
  • 60 grammi di zucchero semolato
  • 50 ml di acqua di rubinetto
  • 40 ml di olio di semi (scegliete voi quale
  • una fiala di aroma vaniglia
  • mezza bustina
  • 300 ml di panna per dolci fresca
  • 150 grammi di latte condensato
  • cioccolato bianco a pezzetti (ne saranno sufficienti 30 grammi)

Preparazione rotolo Kinder Paradiso

  • cominciate montando gli albumi a neve molto ferma
  • a parte montiamo i tuorli con l’acqua, l’olio e la farina
  • uniamo i due composti delicatamente mescolando piano piano da sotto in su
  • versiamo il composto ottenuto sulla leccarda del forno che avremo coperto con un foglio di carta forno
  • livelliamo bene
  • cuociamo a 180 gradi in modalità ventilata per 12 minuti
  • quando è pronta la base biscotto è fondamentale che si raffreddi del tutto
  • intanto montiamo la panna a neve e incorporiamo poi il latte condensato
  • stendiamo la crema sulla base biscotto, aggiungendo la cioccolata bianca sbriciolata
  • a questo punto aiutandoci con la carta forno arrotoliamo bene il rotolo e riponiamolo in frigo per almeno due ore
  • trascorso il tempo, tagliamo le estremità del rotolo al fine di dargli un aspetto più preciso ed elegante
  • spolverizziamo il nostro rotolo kinder Paradiso con zucchero a velo e serviamo

Torta Kinder Paradiso

La torta Kinder Paradiso originale è un’alternativa al rotolo sopra proposto. In questo caso non andrete a creare un rotolo, bensì una torta vera e propria. Potete farla rotonda e ne ricaverete dunque degli spicchi proprio come una torta vera e propria. Oppure, usate uno stampo quadrato o rettangolare, e a quel punto potrete ritagliare le classiche merendine kinder rettangolari.

Vediamo come si prepara la torta Kinder Paradiso originale : ingredienti

  • 100 grammi di farina
  • 180 grammi di burro
  • 120 grammi di zucchero a velo
  • un pizzico di sale
  • qualche goccia di fialetta di aroma alla vaniglia
  • 200 millilitri di panna da montare
  • sei cucchiai di latte fresco intero
  • 8 grammi di colla di pesce (ogni marca ha un peso differente per foglio, controllate sulla confezione)
  • 100 grammi di amido di mais o fecola di patate
  • 100 grammi di zucchero semolato
  • tre uova intere
  • la scorza di mezzo limone grattugiata
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • due cucchiai di miele di buona qualità
  • una bustina di vanillina

Preparazione della torta Kinder Paradiso

  • Cominciate dalla preparazione del pan di spagna lavorando il burro a pomata.
  • Aggiungete tutto lo zucchero semolato e 100 grammi di zucchero a velo. Incorporate un tuorlo per volta, la scorza del limone, l’aroma di vaniglia, e poi, ben setacciati, anche farina, fecola o amido e lievito.
  • A parte montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Dopodichè incorporate gli albumi al composto precedentemente preparato, mescolando dal basso verso l’alto delicatamente.
  • Versate il tutto nella vostra tortiera o torta da forno
  • Cuocete per 30 minuti a 180 gradi
  • Intanto mettete la colla di pesce in acqua fresca per una decina di minuti
  • Montate la panna a neve ferma, aggiungete il miele, la vanillina e la colla di pesce ben strizzata.
  • Quando il pan di spagna è pronto, tagliatelo orizzontalmente in due.
  • Farcitelo con il composto di panna preparato
  • Rifilate i bordi in modo da avere un prodotto finale bello da vedere
  • Riponete in frigo per almeno un’ora
  • Trascorso il tempo di riposo in frigo, spolverizzate con lo zucchero a velo.
  • A questo punto potete ricavare le merendine kinder paradiso oppure servire la torta a fette.

 



Gli anicini in due nuove versioni


<a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Gli <a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/anicini.html">anicini</a> in due nuove versioni

Gli anicini in due nuove versioni




Come preannunciato nel post [1]di agosto, ho provato delle varianti di un dolce della pasticceria tradizionale sarda: gli Anicini trasformati in Cannellini! Ma non solo…Leggete per scoprire di cosa si tratta…

Nel post sugli anicini[2] avevo accennato ad altri possibili aromi da associare a questo tipo di biscotto e tra questi avevo ipotizzato l’utilizzo della cannella(da qui l’idea di chiamarli Cannellini!!) e dello zafferano. In questi giorni  ho provato entrambe le versioni e ora le ripropongo a voi!
Le dosi e la tipologia degli i ingredienti sono pressoché uguali alla ricetta originale, se non per la sostituzione del liquore con il latte e una piccola aggiunta di mandorle. A questo punto mi sembra privo di senso continuare a chiamarliAnicini” quando l’aroma dell’anice è passata in secondo piano ( nel caso di quelli allo zafferano) o è stata del tutto eliminata, come in quelli alla cannella). Passi pure il nuovo nome Cannellini, ma Zafferancini mi sembra troppo…Per quest’ultimi preferisco ripiegare su un generico “ Biscotti allo zafferano”
Di seguito vi riporto gli ingredienti per i neonati “Cannellini” e “Biscotti allo zafferano” mentre per la preparazione vi rimando al post sugli Anicini[3] . Per ciascuna ricetta otterrete un impasto di circa 500 grammi  adatto a riempire uno stampo rettangolare di dimensioni pari a 30×15.
Ingredienti per i Biscotti allo zafferano:

  • 104 grammi di uova intere ( circa due uova di media categoria);
  • 120 grammi di zucchero semolato;
  • 24 ml di latte ps (può essere interscambiato anche con il latte intero);
  • 190 grammi di farina 00;
  • 36 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • 15 grammi di semi d’anice;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di farina di mandorle;
  • 1 bustina di zafferano.

Qui[4] trovate le spiegazioni per la preparazione
E questi sono i miei “biscotti allo zafferano” che sinceramente trovo più gustosi di quelli tradizionali con i soli semi d’anice. 


Per quelli alla cannella le dosi degli ingredienti base sono sempre le stesse però ho eliminato l’anice e le mandorle sono state tritate grossolanamente anziché ridotte in polvere, in quanto volevo creare un contrasto tra la morbidezza del biscotto e la croccantezza dei pezzi di mandorla.
Ingredienti per i Cannellini:

  • 104 grammi di uova intere ( circa due uova di media categoria);
  • 120 grammi di zucchero semolato;
  • 24 ml di latte ps (può essere interscambiato anche con il latte intero);
  • 190 grammi di farina 00;
  • 36 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • una generosa spolverata di cannella;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di mandorle tritate  grossolanamente.

Qui [5]la preparazione.
E questo è il risultato:


E questa è la nuova coppia:



References

  1. ^ post
  2. ^ anicini
  3. ^ Anicini
  4. ^ Qui
  5. ^ Qui

Mini tortine di ricotta e amaretti. Happy birthday to me!

Psss…ehi?! Ciao! Benvenuto in questo blog, la vocina che leggi è proprio la mia. No, non hai mangiato un biscotto avvelenato. Lo so che i blog di solito non parlano, ma riportano solamente quello che chi sta dietro decide di digitare sulla tastiera, tasto dopo tasto, spazio dopo virgola. Ma oggi voglio scrivere io, lei non lo sa… shhh! mantieni il segreto.

Da quando ho aperto gli occhi ho visto molte cose buone e sono cresciuto mangiandole. Ho imparato subito a contare da primo a dessert e ogni volta che dimostravo la mia curiosità per la buona tavola, lei mi comprava un giocattolo nuovo: un pennello, un leccapentole, un timer, dei pirottini colorati…ma i miei preferiti rimangono sempre gli stampini per i biscotti.
Quando mi spunta una nuova paginetta, lei mi fa sempre una foto e l’appiccica nella mia cameretta[1], così vediamo quanto divento grande!

Ho molti amici e spesso ci troviamo per la merenda, così ci scambiamo le ricette che non abbiamo (celo, celo, manca!). Sono tutti molto simpatici e mi piace cucinare con loro.
Oggi è il mio secondo compleanno e sono davvero molto felice. E’ incredibile come passa il tempo quando ti diverti. Io sono ancora piccolino, ma spero di continuare a crescere.
Ho preparato delle mini tortine con ricotta e amaretti per ognuno di voi, spero vi piacciano. Ecco la ricetta

Ingredienti:
100gr di pasta frolla[2]
100gr ricotta
50gr amaretti
2 cucchiai zucchero
1 uovo

Preparazione:
stendete la pasta sfoglia e ricavatene dei cerchi del diametro di 6 cm.
Posizionate ogni cerchio all’interno di uno stampo per muffin.

Tritate gli amaretti assieme allo zucchero. Uniteli alla ricotta e all’uovo. Amalgamate il tutto e versate il composto ottenuto all’interno di ogni pirottino di pasta frolla.

Fate cuocere la torta in forno per 40 minuti a 180°.

Ora devo proprio andare perché è il momento di spegnere la candelina.

Tagged: amaretti, dolci, pasta frolla, ricotta[3][4][5][6]

References

  1. ^ cameretta (pinterest.com)
  2. ^ pasta frolla
  3. ^ amaretti
  4. ^ dolci
  5. ^ pasta frolla
  6. ^ ricotta

Proudly powered by WordPress