Polpette di pane e spinaci

Le polpette di pane e spinaci è una ricetta vegetariana facile e anche utile quando avete bisogno di consumare del pane in avanzo. I Ideali da essere servite come primo piatto diverso dal solito.Polpette di pane e spinaci morbide e gustose.Le polpette di pane e spinaci vengono cotte per pochi minuti in acqua bollente risultando così più leggere e sane. Condite con un poco di burro o con un filo d’olio piaceranno anche ai più piccoli. I più grandi invece possono provarle accompagnate da una salsa agrodolce che le renderà ancor più gustose. Vediamo ora come si cucinano queste polpette di pane e spinaci.Ingredienti per le polpette di pane e spinaci.Dosi per quattro persone:200 grammi di mollica di pane raffermo;300 grammi di spinaci freschi;2 tuorli;4 cucchiai di grana grattugiato;latte;noce moscata;farina;sale e pepe.Per la salsa di accompagnamento:400 grammi di passata di pomodoro;una cipolla rossa;un cucchiaino di zucchero di canna;2 cucchiai di aceto di mele;sale e pepe.Preparazione delle polpette di pane e spinaci.Preparazione dell’impasto.Lavate gli spinaci e fateli sbollentare per un minuto in acqua. Scolateli e strizzateli molto bene. Tritateli finemente con la mezzaluna.Sminuzzate la mollica del pane e mettetela in una terrina. Aggiungete gli spinaci, i tuorli, il formaggio grattugiato ed insaporite con noce moscata, sale e un pizzico di pepe.Lasciate riposare il composto per circa dieci minuti.In base al tipo di pane che avete utilizzato il composto potrebbe risultare troppo asciutto. In tal caso aggiungete un goccio di latte. Viceversa se l’impasto risulta troppo morbido aggiungete una manciata di farina. Ad ogni modo dovrete ottenere un composto coeso e facilmente modellabile con le mani.Preparazione della salsa agrodolce.Sbucciate la cipolla e tagliatela a fette di circa mezzo centimetro. Versate due cucchiai d’olio in una padella e fatevi cuocere lentamente la cipolla per qualche minuto. Aggiungete lo zucchero, l’aceto e infine la passata di pomodoro. Coprite e lasciate cuocere su fuoco dolce per circa 20/30 minuti fino ad ottenere una salsa ben ristretta.Preparazione e cottura delle polpette.Portate a bollore abbondante acqua salata. Mettete la farina in un piatto e rotolatevi piccole porzioni di impasto.  Appena pronte tuffate le polpette nell’acqua bollente poche per volta.Cuocetele per pochi minuti e scolatele appena salgono a galla.Servite le polpette di pane e spinaci calde accompagnate dalla salsa agrodolce.Polpette di pane e spinaci accompagnate dalla salsa agrodolce

L’insalata di uova quadrate con patate e salsa harissa

 

A volte aprire il frigorifero e guardarci dentro è un vero piacere: carne,verdure,formaggi,salsine varie…….a volte,invece,mette tristezza perché dentro c’è ben poca roba.

Un giorno in cui l’apertura dello sportello del frigorifero metteva tristezza ho preparato questa insalata……..

 

 

Da wikipedia:

La harissa è una salsa tipica del Nordafrica e diffusa soprattutto in Tunisia, a base di peperoncino rosso fresco, aglio ed olio d’oliva. Ha la consistenza di una pasta, simile al concentrato di pomodoro.

Altri ingredienti che di solito rientrano nella preparazione della harissa sono il coriandolo, o cumino, oppure carvi. A volte anche dei pomodori.

Il termine harissa deriva dalla radice araba harasa (pestare, ridurre in un impasto, battere la carne per renderla tenera, maciullare )e potrebbe quindi venire tradotto con pesto.

La harissa può essere usata sia come condimento sia come ingrediente. Essa conferisce un tipico sapore piccante ai cibi. Spesso accompagna il couscous, ma anche la pasta, le minestre, le insalate e il kebab. Un ottimo antipasto è costituito da harissa, olio d’oliva, e olive nere spezzettate. Lo si gusta su pezzi di pane di vario genere.

Soprattutto in Nordafrica molti la preparano da sé, ma la si trova anche in vendita, sia in barattoli, sia in tubetto.

 

 

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

4 patate – 2 uova – 2 cucchiaini da té di salsa harissa – succo di mezzo limone – olio extravergine d’oliva – sale – qualche fogliolina di menta fresca tritata.

Inoltre:

due scatoline( comprate a Parigi durante le mie scorribande di shopping di attrezzi di cucina) per fare le uova quadrate.

 

Lessare in acqua e sale le patate e poi sbucciarle.

Bollire le uova ed inserirle ( sbucciate naturalmente! )nelle scatoline per fare le uova quadrate. Chiudere bene e metterle qualche minuto in frigorifero.

Togliere le uova dalle scatoline ed affettarle.

Affettare anche le patate e mettere i due ingredienti in un piatto da portata.

Preparare la salsina mescolando la salsa harissa con il succo di limone ed un poco di olio. 

Cospargere la salsina sulle uova e sulle patate.

Cospargere sopra la menta tritata.

La frugale cena è servita!

Dolcetti di verdura

 Volete far mangiare carote e zucchine ai vostri bambini? Ecco la soluzione: i dolcetti di verdura. I più piccoli ne vanno matti perché golosi e colorati e noi mamme siamo felici che li mangino perché ricchi di verdure. Insomma, una ricettina che accontenta tutti. Confesso che pure io ne vado matta!

INGREDIENTI
– 120 ml di olio di girasole
– 230 gr di zucchero di canna
– 3 uova
– 80 ml di latte
– 350 gr di farina
– 1 bustina di lievito
– 150 gr di zucchine
– 150 gr di carote
Per la Glassa
– 500 gr di formaggio spalmabile
– 250 gr di zucchero a velo
– succo di limone qb

Procedimento:
Setacciare la farina con il lievito, la cannella, il sale e lo zenzero. Sbattere in una larga terrina il latte con l’olio, lo zucchero e le uova. Preparare la frutta o la verdura scelte: assicurarsi che siano ben asciutte per evitare di ottenere dolcetti troppo umidi. Mescolare il mix di farina con gli ingredienti umidi, quindi incorporare anche la frutta o la verdura. Distribuire l’impasto a cucchiaiate negli stampini e fare cuocere in forno a 170° (ventilato) per 8-10’ o fino a quando la superficie non risulterà elastica.

Montare lo zucchero a velo con il formaggio spalmabile, aggiungendo poco per volta il succo di limone, dividere il composto e colorare ognuna con un colore diverso.

Spalmare su ogni muffin una glassa di un colore diverso

Proudly powered by WordPress