Spinaci Filanti

Il contorno del salvacena di oggi è a tema con il filo conduttore della puntata: Benedetta ci insegna infatti a cucinare dei deliziosi spinaci filanti, simili ai classici quattro salti in padella che si trovano al supermercato.

Puntata I Menu di Benedetta: 11 aprile 2013 (Menu Tale e Quale[1])
Tempo preparazione e cottura: 10 min. ca.

Ingredienti Spinaci Filanti per 4 persone:

  • 500 gr di spinaci
  • olio
  • sale
  • 250 gr di mozzarella per pizza
  • noce moscata qb
  • grana padano qb

Procedimento ricetta Spinaci Filanti di Benedetta Parodi

  1. Mettere a stufare gli spinaci in padella con un po’ d’olio e sale e coprire.
  2. Tagliare a cubetti la mozzarella e, quando gli spinaci sono ben appassiti, aggiungerla in padella.
  3. Unire anche grana e una grattata di noce moscata e coprire, lasciando andare finchè la mozzarella non si scioglie.

References

  1. ^ Menu Tale e Quale

Panini di Patate

Oggi Francisco ci propone un piatto preparato con pochi ingredienti da servire come aperitivo: dei finti panini fatti di patate e farciti con speck e formaggio a fette.

Puntata I Menu di Benedetta: 11 aprile 2013 (Menu Tale e Quale[1])
Tempo preparazione e cottura: 60 min. ca.

Ingredienti Panini di Patate per 4 persone:

  • patate
  • sale
  • olio
  • rosmarino
  • speck
  • formaggio a fette

Procedimento ricetta Panini di Patate di Benedetta Parodi

  1. Sbucciare le patate e incidere dei taglietti sulla superficie per favorire la migliore cottura.
  2. Trasferire le patate su una placca con carta forno, condirle con olio, sale e rosmarino tritato.
  3. Mettere in forno a 200 gradi per 40 minuti.
  4. Dividere a metà le patate come fossero dei panini, poi scavarle un po’ all’interno.
  5. In una ciotola mescolare l’interno delle patate con formaggio e speck tagliati a pezzettini.
  6. Farcire i panini di patate con la farcia e una fetta di speck.
  7. Ripassare in forno per un minuto.

References

  1. ^ Menu Tale e Quale

Salsa Soubise – una variante della besciamella

Oggi con il Calendario del cibo italiano e la GN della Besciamella e delle Vellutate possiamo addentrarci in questo meraviglioso mondo delle salse che rendono i nostri piatti molto più gustosi

Una salsa che ha come base la besciamella è la salsa Soubise» che deve i suoi natali al Maresciallo di Francia Charles de Rohan, principe di Soubise, che come altri nobili dell’epoca – il ‘700 -non disdegnava di occuparsi di arte culinaria. 

Salsa soubise

40 g burro 

200 g cipolla

1 dose di besciamella

150 ml panna

sale e noce moscata

In una casseruola sciogliere a fiamma bassa il burro, poi aggiungere la cipolla affettata molto sottile e fare sudare per 5 minuti senza farla dorare. Aggiungere una dose di besciamella, portare ad ebollizione a fuoco basso e lasciare sobbollire per 10 minuti mescolando spesso.

Versare la salsa in un pentolino pulito filtrandola con un colino fitto premendo con il dorso del cucchiaio le cipolle per estrarre tutta la salsa.

Aggiungere la panna e cuocere a fuoco basso per 6-8 minuti continuando a mescolare fino a quando la salsa sarà addensata, regolare con un pizzico di sale e un abbondante grattugiata di noce moscata.

E’ una salsa che si serve con successo con arrosti o pollo e faraona, io oggi l’ho servita con delle coste lesse e passate al burro.

Proudly powered by WordPress