Subscribe via RSS

Coniglio alle Prugne ricetta Parodi da "I menù di Benedetta"

Con l’aiuto simbolico dell’ospite odierno di puntata, il simpatico Paolo Ruffini, la nostra Benedetta ci regala una ricetta originale e molto gustosa di cucinare una carne bianca come quella del coniglio facendola marinare con del vino rosso e cotta con prugne e cipolline borretane aromatizzate al
cioccolato.

Ma ecco la lista degli ingredienti e il procedimento utilizzato dalla nostra Benedetta per cucinare questo buonissimo piatto dal titolo “Coniglio alle Prugne” nella sua trasmissione televisiva

Tempo preparazione e cottura: 90 min ca.


Ingredienti Coniglio alle Prugne x 4 persone
  • 1 coniglio a pezzi
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 100 gr di pancetta
  • 10 cipolline borretane
  • 3 spicchi d’aglio
  • 10 gr di cioccolato fondente
  • alloro, cannella, timo qb
  • acqua qb
  • sale
  • 12 prugne secche
Procedimento per cucinare la ricetta Coniglio alle Prugne di Benedetta Parodi

Fate marinare la vostra carne di coniglio in un composto a base di vino rosso e di aceto per una decina di minuti circa.

Sgocciolate quindi la carne tenendo da parte la marinata e fatela rosolare in una padella soprattutto nei bordi alti.

Togliete quindi la carne dalla padella ed inseriteci la pancetta e le cipolline facendo rosolare il tutto. Dopo alcuni minuti aggiungete anche l’aglio, il cioccolato fondente e la marinata insieme a tutti gli altri odori.

Fate insaporire il tutto molto velocemente e poi rimettete i pezzi di coniglio nella padella aggiungendo dell’acqua.

Fate cuocere e dopo 20-30 minuti aggiungete anche le prugne e aggiustate di sale terminando poi la cottura con il coperchio per altri 30 minuti.

    Non ci resta che augurarvi….buon appetito!

    Video della ricetta Coniglio alle Prugne presentato da Benedetta Parodi in tv

    Se la ricetta “Coniglio alle Prugne” vi è piaciuta e l’avete cucinata anche voi, lasciate il vostro commento, saremo ben contenti di riportare le vostre opinioni

Il tonno di coniglio

E’ un coniglio, ma sembra tonno, da qui il nome. La carne resta tenerissima ed è una ricetta furbissima perché può rimanere in frigo per più giorni.  Si può conservare in un barattolo  o in una ciotola condito con aglio, pepe in grani, salvia e olio. Un piatto pratico, buono e raffinato. Da provare!

INGREDIENTI
– 1 sedano
– 1 porro
– 1 cipolla
– chiodi di garofano qb
– 1 carota
– prezzemolo qb
– alloro qb
– sale
– 1 coniglio
– aglio qb
– salvia qb
– olio
Procedimento:
Preparare un brodo concentrato con sedano, porro, cipolla steccata con i chiodi di garofano,carota prezzemolo odori vari e poco sale. Quando il brodo e’ un po’ consumato mettere il coniglio e  quando il coniglio è ben cotto, tirarlo fuori dall’acqua e farlo raffreddare , quindi staccare la carne dalle ossa, spezzettarla e adagiarla sulla carta assorbente, in modo che perda l’acqua. Disporre in una terrina , o in un barattolo, uno strato di coniglio, 2- 3 spicchi di aglio e la salvia , olio e continuare  fino a chiudere con olio.  Lasciare una notte in frigo. Prima di servire, se serve, aggiungere altro olio.

Tonno di Coniglio

Tonno di Coniglio, sebbene il nome di questa ricetta è molto particolare e può sembrare un controsenso culinario, in realtà si tratta di un piatto della cucina piemontese molto semplice per cucinare il coniglio in maniera diversa da quella classica. Ecco i segreti di Benedetta per preparare questo piatto

Puntata I Menu di Benedetta: 28 settembre 2012 (Menu Sembra ma non è[1])
Tempo preparazione e cottura: 100 min + 2 ore ca.

Ingredienti Tonno di Coniglio per 4 persone:

  • 1 sedano
  • 1 porro
  • 1 cipolla
  • chiodi di garofano qb
  • 1 carota
  • prezzemolo qb
  • alloro qb
  • sale
  • 1 coniglio
  • aglio qb
  • salvia qb
  • olio

Procedimento ricetta Tonno di Coniglio di Benedetta Parodi

  1. Preparare un brodo facendo bollire tutte le verdure con gli aromi (chiodi di garofano, prezzemolo, alloro) in acqua.
  2. Mettere a cuocere anche il coniglio in questo brodo e lasciare sul fuoco per un ora e mezza.
  3. Disossare la carne lessa e comporre il piatto alternando in una ciotola strati di carne, aglio e salvia.
  4. Ricoprire d’olio e lasciare riposare qualche ora in frigorifero.

References

  1. ^ Menu Sembra ma non è