Subscribe via RSS

Prosciutto e Sottilette® le Light in Carrozza ovvero… i Toast Fritti

A chi non piacciono i toast fritti?
Sono i preferiti di mia figlia, e la specialità di mio marito, una volta al mese si può fare.

Ho usato le Sottilette® le Light, scioglievoli e gustose, ottime in abbinamento al prosciutto cotto.

Toast Fritti

Si ringrazia:
Sottilette le Light

1 confezione di Pan Bauletto Mulino Bianco,
1 confezione di prosciutto cotto per toast,
1 confezione di  Sottilette® le Light,
uova,
sale,
olio di semi di arachide per friggere.

Sbattere le uova in piatto.
Preparare i toast.
Prendere due fette di pane e sistemarvi sopra una fetta di prosciutto cotto e una Sottilette® le Light, continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti.

In una padella capiente scaldare l’olio di arachide, passare i toast nell’uovo da tutti i lati e friggere in olio ben caldo, dorare da entrambi i lati, scolare con una schiumarola e mettere ad asciugare su un piatto coperto da carta assorbente.

Servire tiepidi.

Bruschetta Pancetta e Sottilette® le Light

Oggi prima di parlarvi di questa ricettina sfiziosa e veloce vi voglio presentare l’azienda VEGA, forniture alberghiere che da un po’ di anni ormai opera in Italia.
Io ho dato un rapido sguardo e mi sono innamorata di queste tre linee davvero carinissime

Linea Picasso

Linea Contrast

 Linea Maldive

non sono carine?
Ma oltre alla fornitura alberghiera su VEGA potete trovare un vasto assortimento di abbigliamento professionale alberghiero.
Insomma, di tutto, dall’Abbigliamento alla Zuccheriera ;-))
E la ricetta?
Semplice, veloce e gustosa.
Una bruschetta mooolto rustica: pancetta tesa tagliata “a coltello” a tocchetti, fette di pane casereccio cotto nel forno a legna e… Sottilette® le Light.
La ricetta è senza dosi, ovviamente!
Bruschetta Pancetta e Sottilette® le Light 
Si ringrazia:
Sottilette® le Light 
fette di pane casereccio,
pancetta tesa in un unico pezzo (da tagliare a cubetti),
una confezione di Sottilette® le Light.
Tagliare la pancetta in tocchetti piuttosto regolari (ma non è necessario la riga e la squadra, sono io che sono pignola :D).
Abbrustolire le fette di pane sulla piastra da entrambi i lati e prima di levarle dalla piastra mettervi su la pancetta, no appena il grasso diventa trasparente levare dal fuoco e poggiarci su pezzi di Sottilette® le Light.
Servire subito, belle calde.

Facili e veloci, no?

Buona continuazione di settimana.

Parigina o gnocco farcito-

Ingredienti per 6 persone:
Per l’impasto-
600 g di farina di manitoba
330 g di acqua tiepida
1 bustina di lievito di birra, granulare
Per la farcitura-
9 sottilette Inalpi
200 g di prosciutto cotto
Procedimento:
Impastate con la planetaria tutti gli ingredienti, come farete con un impasto per la pizza o il pane.
Lasciate lievitare fino al raddoppio, in luogo tiepido, minimo 40 minuti.
Riprendete la pasta e senza lavorarla nuovamente prelevatene 1/3 e mettetelo da parte, il resto stendetelo in teglia rivestita di carta forno, pigiando e tirando bene con le dita, fino a coprire il fondo della teglia.
Stendete sulla pasta il prosciutto cotto e sopra le sottilette, ben distribuite.
Con la pasta tenuta da parte in precedenza, preparate la copertura stendendola con il mattarello come per  una sfoglia sottile, facendo attenzione a non romperla.
Appoggiatela sulla farcitura del gnocco e saldate bene i bordi,
forate leggermente e cuocete a 180 gradi in forno ventilato per 40 minuti.
Tempo di preparazione, 30 minuti
Tempo di lievitazione: 40 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti
Difficoltà: bassa

Due parole..
Conoscevo questa, ricetta più o meno simile, ma era rimasta nel dimenticatoio, 
poi il blog ” la casa di Betty “mi ha rispolverato la memoria. 
La sua ricetta è diversa negli impasti, che prima o poi proverò.
Sono andata con la pasta di pane e il risultato è stato superbo.
L’ unico accorgimento è quello di stendere la sfoglia di copertura sottile, affinché si cuocia bene senza appesantire sulla farcitura. 
L’idea che mi era venuta leggendo la ricetta di Betty, era di utilizzare per la copertura un foglio di pasta brisè o pasta sfoglia pronta, ma ho esitato e ho proceduto così.
Proverò queste varianti alla prossima preparazione e aggiornerò il post.