Subscribe via RSS

Le finte burratine

Queste finte burratine sono di un buono pazzesco.  Sembrano  burrate, in realtà sono mozzarelle ripiene di tonno, olive, melanzane e pomodori… Uno spettacolo. E poi, oltre a essere golosissime,  sono anche sfiziose.
I vostri ospiti penseranno di mangiare una burrata, invece, al primo taglio, ecco la sorpresa. …

INGREDIENTI per 6 persone

2 -3 pomodori
1 melanzana
120 gr di tonno sott’olio sgocciolato
2 cucchiai di olive taggiasche
2 mozzarelle
Basilico
2 cucchiai di capperi sotto sale
Olio
Sale
Pepe

Procedimento:
Pulire la melanzana e tagliarla a metà per il lungo. Inciderne la polpa a griglia.
Irrorare le due metà della melanzana con un filo di olio e appoggiarle sulla teglia coperta di carta forno, con la parte tagliata rivolta verso il basso. Infornare a 180° per circa 20’

(Pelare i pomodori e tritarli riducendoli in un battuto grossolano). Raccoglierli in una ciotola e condirli con 4 cucchiai di olio, pepe e 4-5 foglie di basilico spezzettate.

Svuotare le mezze melanzane con un cucchiaio e tritare grossolanamente la polpa ricavata. Mescolarla con il tonno, le olive sminuzzate e mezzo cucchiaio di capperi sciacquati e tritati.

Tagliare a metà la mozzarella, disporla su un piatto e metterla nel microonde per un minuto, quindi togliere l’acqua che si produce e stenderla e appiattirla a disco.
Mettere al centro di questo disco una cucchiaiata di ripieno. Richiudere la mozzarella a fagottino e legarla con un filo di rafia. Immergerla brevemente in acqua fredda per rassodarla, poi scolarla e metterla da parte. Servire le burratine con il battuto di pomodoro aggiungendo all’ultimo momento il sale e un filo di olio. Completare con insalata verde a piacere.

Sciotta de Paparussi

Per Benedetta Parodi non poteva esserci spalla migliore di una pugliese doc come Maddalena Corvaglia per preparare un piatto tipico di questa regione come la sciotta de paparussi, ovvero una peperonata con melanzane. Vediamo la ricetta con cui l’hanno cucinata.

Puntata I Menu di Benedetta: 24 settembre 2012 (Menu Pugliese[1])
Tempo preparazione e cottura: 45 min ca.

Ingredienti Sciotta de Paparussi per 4 persone:

  • 1 Kg di peperoni dolci gialli e rossi
  • 1 melanzana
  • 1-2 cucchiai di capperi
  • pomodori qb
  • menta qb
  • 3 spicchi di aglio
  • mezza cipolla
  • olio
  • sale
  • basilico qb
  • crostini di pane

Procedimento ricetta Sciotta de Paparussi di Benedetta Parodi

  1. Tagliare a dadini le verdure: peperoni, melanzana e pomodori e metterle in padella a rosolare con cipolla tritata, capperi ed aglio.
  2. Aggiungere anche menta, olio e sale e cuocere per circa 20-30 minuti.
  3. Nel frattempo affettare il pane, condirlo con olio e passarlo in forno con funzione grill.
  4. Servire la sciotta de paparussi completata da basilico fresco e accompagnata dai crostini di pane

References

  1. ^ Menu Pugliese

Seppioline e fagioli in umido

Ingredienti
per 4 persone:
500
gr di seppioline nostrane
400
gr. di fagioli corona in scatola
400
gr. di pomodori ramati
mezzo
bicchiere di vino bianco
1
cipolla bianca piccola
1
carota piccola
2
gambi di sedano
1
spicchio d’aglio
1
mazzetto di prezzemolo
1
cucchiaino di paprika forte
olioextravergine d’oliva q.b.
sale
q.b.
Procedimento
Pulite
e lavate  la carota, la cipolla, il
sedano e tritateli , lavate i pomodori, pelateli, togliete i semi e tagliateli
a cubetti.
Pulite
e lavate le seppioline.
In
una casseruola mettete 4 cucchiai di olio, il trito di cipolla, carota e sedano
lasciate dorare per qualche minuto e unite le seppioline, continuate a
soffriggere  per 2 minuti poi unite il
vino e lasciatelo evaporare a fuoco vino per qualche minuto.
Unite
i cubetti di pomodoro, la paprika, il sale e fate cuocere dolcemente per 20
minuti.
Unite
i fagioli ben scolati del loro liquidi di conservazione e fate cuocere per
altri 10  minuti.
Nel
frattempo lavate e sgrondate bene il prezzemolo e tritatelo con lo spicchio
d’aglio.
Cinque
minuti prima della fine della cottura

unite alle seppie il trito di prezzemolo e aglio: mischiate bene, lasciate
riposare per 5 minuti e servite.
E…buon
appetito!