Subscribe via RSS

Pizzoccheri Gratinati

In compagnia dell’ex sciatore azzurro Giorgio Rocca questa sera Benedetta ci insegna a cucinare una delle paste più popolari nelle baite alpine: i pizzoccheri. La ricetta non presenta grosse difficoltà ed è una variante dei pizzoccheri valtellinesi proposti la scorsa stagione[1]: questa volta il piatto viene gratinato in forno.

Puntata I Menu di Benedetta: 15 gennaio 2013 (Menu della Baita[2])
Tempo preparazione e cottura: 45 min ca.

Ingredienti Pizzoccheri Gratinati per 4 persone:

  • 150 gr di fagiolini
  • 300 gr di patate
  • 400 gr di farina di grano saraceno
  • 150 gr di farina bianca
  • acqua tiepida qb
  • sale
  • 100 gr di burro
  • 6 spicchi d’aglio
  • 200 gr di formaggio casera
  • 100 gr di parmigiano

Procedimento ricetta Pizzoccheri Gratinati di Benedetta Parodi

  1. Tagliare le patate a cubetti e i fagiolini a pezzi e bollire le verdure in acqua salata.
  2. Nel frattempo fare la fontana con le farine sul piano di lavoro ed iniziare ad impastare con acqua tiepida aggiunta poco per volta.
  3. Stendere la pasta con il matterello aiutandosi con altra farina, poi ritagliarla a striscioline di circa 5 cm di lunghezza.
  4. Cuocere i pizzoccheri nella pentola con le verdure per circa 6-8 minuti.
  5. Sciogliere il burro in una padella, aggiungere l’aglio e lasciarlo sul fuoco finché imbrunisce.
  6. Comporre la teglia con uno strato di verdure e pizzoccheri, uno di formaggio tagliato a cubetti e parmigiano. Ripetere gli strati per una seconda volta.
  7. Completare con una colata di burro fuso aromatizzato all’aglio.
  8. Ripassare in forno al grill per un paio di minuti.

References

  1. ^ pizzoccheri valtellinesi proposti la scorsa stagione
  2. ^ Menu della Baita

Pizzoccheri per il Calendario del Cibo italiano

Oggi è la Giornata Nazionale dei Pizzoccheri nel Calendario del Cibo italiano, un piatto povero ma ricchissimo di gusto. Una preparazione che per vari motivi non avevo mai fatto, ma oggi dopo aver letto il bellissimo articolo di Bruna, non ho resistito ho dovuto prepararli subito. Ho adattato la ricetta agli ingredienti disponibili in casa

Pizzoccheri 

(da ricetta dei pizzoccheri di Teglio)

Ingredienti (dosi per 2 persone)

200 gr di farina di grano saraceno

50 gr di farina bianca

100 gr di burro

125 gr di Puzzone (al posto del Casera)

75 gr di Trentingrana grattugiato

100 gr di verze

125 gr di patate

uno spicchio di aglio, pepe

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.

Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.

Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera Dop a dadini, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.

Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.

Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.