Subscribe via RSS

Pasta alla Norma di Pesce Spada

La prima ricetta di Molto Bene cucinata da Benedetta Parodi è una rivisitazione della famosissima pasta alla norma, un primo a base di melanzane fritte, con la variante del pesce spada. Un’ottimo piatto perfetto per una cena semplice a base di pesce.

Tratta da Molto Bene del: 17 marzo 2014
Tempo preparazione e cottura:  20 min. ca.

Ingredienti Pasta alla Norma di Pesce Spada per 4 persone:

  • 320 gr di tortiglioni
  • 400 gr di pesce spada
  • olio di semi
  • 2 melanzane medie
  • 1 cipolla
  • olio d’oliva
  • 50 gr di mandorle pelate
  • uvetta
  • vino bianco qb
  • 6 pomodorini
  • menta qb
  • sale
  • pepe

Procedimento ricetta Pasta alla Norma di Pesce Spada di Benedetta Parodi

  1. Mettere a scaldare l’olio di semi in una padella per friggere.
  2. Tagliare la melanzana a cubetti.
  3. In un’altra padella rosolare una cipolla tritata in un po’ d’olio d’oliva.
  4. Togliere la pelle dalle fette di pesce spada, poi tagliarle a cubetti delle stesse dimensioni della melanzana.
  5. Unire il pesce spada al soffritto di cipolla e aggiustare di sale.
  6. Quando l’olio di semi è a temperatura, friggere le melanzane ad immersione. Quando saranno pronte, metterle ad asciugare su carta assorbente e salarle.
  7. Mettere a tostare le mandorle in forno per cinque minuti circa.
  8. Mettere a lessare la pasta in acqua bollente salata.
  9. Unire l’uvetta al pesce spada poi sfumare con il vino bianco.
  10. Tagliare i pomodorini a spicchi e tritare grossolanamente le mandorle al coltello.
  11. Scolare la pasta e saltarla in padella con il pesce spada, unendo anche una manciata di melanzane fritte, poi aggiungere all’ultimo pomodorini e qualche foglia di menta.
  12. Impiattare la pasta completando con mandorle tritate, le melanzane rimanenti, qualche altra foglia di menta e una macinata di pepe.

Tartare di Spada alla Papaya

Un piatto molto sfizioso e delicato, quello preparato da Victoire Gouloubi e Benedetta Parodi che abbina il gusto del pesce spada, cucinato in tartare, con il sapore dolce ed esotico della papaya, creando una ricetta davvero super.

Puntata I Menu di Benedetta: 28 gennaio 2013 (Menu Melting Pot[1])
Tempo preparazione e cottura: 20 min. ca.

Ingredienti Tartare di Spada alla Papaya per 1 persona:

  • 100 gr di papaya
  • 100 gr di pesce spada surgelato
  • sale e pepe
  • olio
  • coriandolo qb
  • succo e scorza di lime
  • basilico
  • per la salsa
  • coriandolo e menta qb
  • 1 fetta di pane in cassetta
  • sale e acqua
  • olio

Procedimento ricetta Tartare di Spada alla Papaya di Benedetta Parodi

  1. Pulire, sbucciare e tagliare a dadini piccoli la papaia e condirla con olio, sale e pepe.
  2. Rimuovere la pelle al pesce spada scongelato, poi tagliarlo a dadini e condirlo con olio, sale e pepe.
  3. Tritare grossolanamente del coriandolo e aggiungerlo al pesce spada.
  4. Per la salsa mettere foglie di menta e coriandolo nel bicchiere de mixer con dadini di pane senza crosta, un goccio d’acqua, olio e sale e frullare.
  5. Condire, sempre separatamente, la papaya e il pesce con poco succo di lime.
  6. Formare la tartare con un coppapasta formando uno strato di spada, uno strato sottile di papaia, un’altro di pesce e un ultimo di frutta.
  7. Completare con salsa e basilico.

References

  1. ^ Menu Melting Pot

I quadretti di pesce spada con polvere di capperi

 

E’ un buon secondo ma anche un buon antipastino.

E’ una semplice ricetta che preparo da anni ma questa volta ho aggiunto qualcosa che ha reso speciale il pesce : la polvere di capperi ( fatta con soli capperi dissalati ed essiccati per mantenere intatti gusto,profumo e qualità).

Oltre alla polvere di capperi l’azienda Bonomo e Giglio di Pantelleria sta lanciando un altro prodotto che,quanto prima,useremo in molti nelle nostre cucine….vi dico solo che è molto croccante….

Alla prossima ricetta.

 

 

 

 

Ingredienti:

due fette di pesce spada

due uova

pangrattato q.b. ( ancora meglio se mollica bianca fresca )

sale e pepe q.b.

olio extravergine d’oliva

polvere di capperi di Pantelleria Bonomo e Giglio

Inoltre:

maionese preparata possibilmente in casa

 

Lavare le due fette di pesce spada e tagliarle a quadretti.

Dopo aver messo un po’ di sale e pepe sui quadretti,passarli nelle uova sbattute e poi nel pangrattato.

Solitamente al posto del pangrattato uso della mollica bianca fresca che compro in busta nei panifici e poi tengo nel congelatore pronta per ogni evenienza.

Questa volta, sprovvista di mollica bianca, mi sono accontentata del pangrattato.

In una larga padella riscaldare dell’olio e friggere i quadretti.

Appena pronti metterli in cucchiaini da finger food con sopra pizzichi di polvere di capperi.

Servire con ciotoline di maionese preparata in casa.