Subscribe via RSS

I Crackers Ritz casalinghi ( anche nella versione sicula con i pistacchi)

La soddisfazione che si prova a cercare di riprodurre in casa un prodotto conosciutissimo non ha eguali.

Questa ricetta l’ho vista su tanti blog italiani ( copiata,a quanto pare,da un sito straniero “cupcake project.com “ ), ho modificato qualcosa,ho aggiunto qualcosa d’altro ed ecco i miei Ritz !!!!

Con 150 g di farina ne vengono tantissimi (a me 42) perchè l’impasto va steso molto sottilmente.

Sono facilissimi da fare e molto simili agli originali.

Provare per credere!!!

L’aggiunta di pistacchi è stata dettata da ben due motivi: la mia partecipazione ad un contest ed il desiderio di provare una variante con un ingrediente molto usato da noi siciliani.

 

Ingredienti:

150 g di farina 00

45 g di burro freddo di frigorifero

50 g di acqua

15 g di olio extravergine di oliva

8 g di zucchero

8 g di lievito per torte salate ( pizzaiolo)

un pizzico di sale

Inoltre:

15 g di pistacchi tritati non troppo finemente

una nocciolina di burro ed altro sale per spennellare

uno stampino smerlato per biscotti

un mattarello

carta forno

apparecchio bimby ( non indispensabile)

 

Inserire nel boccale bimby la farina,il lievito,lo zucchero,il sale,il burro freddo a dadini e fare andare per pochi secondi a velocità 4/5.

Aggiungere lentamente,dal foro del coperchio,l’acqua e l’olio e fare andare per un’altra manciata di secondi a velocità 4/5.

Togliere l’impasto dal bimby e dividerlo in due parti.

Una parte lasciarla per come è, all’altra aggiungere a mano i 15 g di pistacchi tritati non proprio in polvere ed amalgamare il tutto.

Porre il primo impasto su un foglio di carta forno e coprirlo con un altro foglio di carta.

Passare sopra la carta il mattarello e stendere l’impasto il più sottile possibile.

Togliere il primo foglio di carta forno e,con uno stampino per biscotti,fare tanti Ritz.

Bucherellarli con uno stuzzicadenti ( e qui si perde un pochino di tempo!!!)

Ripetere la stessa operazione con il secondo impasto ( quello ai pistacchi).

Metterli in una larga teglia su carta forno ed infornarli a 200° per 15 minuti.

Ancora caldi spennellarli in superficie di burro fuso e terminare con pizzichi di sale.

Si consiglia di non omettere quest’ultimo procedimento perchè ciò che li rende molto simili agli originali è proprio l’odore di burro fuso ed il lieve salato sopra.

Accompagnare i Crackers Ritz con una ciotolina di bastoncini di formaggio ( io primo sale),ed un’altra di prosciutto cotto e pancetta ( o come volete).

Buoni!!!!!!!!!!!!!!!!

 

ciotola a fiori e pois GreenGate

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest di “ In cucina con gioia “ in collaborazione con “ Aroma Sicilia”

categoria antipasti

 

Stinco di maiale in pentola a pressione

Lo stinco di maiale cotto in pentola a pressione è un metodo rapido
per ottenere un buon piatto di carne. L’alternativa al periodo finale di cottura nel forno,
potrebbe essere quello di far rosolare lo stinco nella pentola scoperta. Io ho
preferito trasferire stinco e patate in una teglia larga che li contenesse
comodamente e terminare la cottura nel forno, per farli insaporire assieme. Per
le patate ho utilizzato il coperchio magico che consente una cottura con
pochissimo olio.
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 55 minuti
  • Difficoltà: bassa

Ingredienti per lo stinco:
  • 700/800 g stinco di maiale (non precotto)
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva Dante
  • 1 bustina di dado vegetale Bauer
  • 1/2 bicchiere di vino aromatizzato vinchef
  • 2 bicchieri di acqua
  • sale e pepe qb
  • rosmarino qb

Ingredienti per le patate:
  • 4 grosse patate
  • Sale qb
  • rosmarino qb
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Per il forno:
  • 1 bicchiere di vino aromatizzato

Procedimento:
  • Lavate lo stinco sotto l’acqua corrente.
  • Nella pentola a pressione mettete l’acqua e il dado
    vegetale.
  • Accendete e riscaldate l’acqua a pentola scoperta.
  • Mettete lo stinco sul fondo della pentola.
  • Irrorate con il vino aromatizzato(solo ½ bicchiere).
  • Aggiungete il rosmarino, l’olio e regolate di sale.
  • Chiudete la pentola e portatela al sibilo a fuoco medio.
  • Abbassate e fate cuocere per 40 minuti.
  • Nel frattempo sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.
  • Mette un cucchiaio di olio in una padella antiaderente e
    riscaldatelo.
  • Unite le patate salate e mettete il rosmarino, coprite con
    il coperchio Magic Cooker.
  • Rigiratele di tanto in tanto facendo attenzione a non
    romperle.
  • Trascorsi i 40 minuti spegnete la pentola e scaricatela dal
    vapore.
  • Spegnete le patate che saranno leggermente sode.
  • In una teglia da forno, trasferite lo stinco con tutto il
    suo sugo di cottura.
  • Unite le patate e bagnatele con il vino aromatizzato
    rimasto.
  • Inseritele nel forno caldo a 180 gradi terminate la cottura
    per 10/15 minuti, giusto il tempo per far dorare lo stinco e le patate.

Salsa verde al prezzemolo e alici


Salsa verde, ricetta saporita data la presenza delle alici. Il peso del prezzemolo è delle sole foglie. 20 g di foglie di prezzemoloequivalgono ad un piccolo mazzetto. Si prepara velocemente con un mixer, se di piccole dimensioni è meglio, visto che la quantità minima di ingredienti. Mi è capitato di farla anche con il bimby mantenendo queste dosi, riesce bene ma bisogna avere l’avvertenza di raccogliere con la spatola il prezzemolo dalle pareti. Una salsa che si presta ad accompagnare carne lessa e polpettone. Si conserva bene alcuni giorni in frigorifero, se mantenuta sotto ad un filo di olio e in un contenitore con coperchio.

  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: /
  • Difficoltà: bassa
Ingredienti per 2 persone:
  • 20 g di prezzemolo (peso delle sole foglie)
  • 2 filetti di alici in salsa piccante Rizzoli Emanuelli
  • 1 cucchiaio di succo di limone  Polenghi
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva Dante

Procedimento:
  • Lavate il prezzemolo e utilizzate le sole foglie.
  • Nel mixer mettete le alici e il prezzemolo.
  • Tritate brevemente.
  • Unite l’olio, il limone e frullate finemente a brevi impulsi.
  • Togliete dal mixer e mettete in un piccolo contenitore.
  • Mescolate, se risultasse troppo asciutta aggiungete un cucchiaio di olio.