Subscribe via RSS

‘A munnezzaglia con zucchina lunga al profumo d’origano

 

Da quando,ragazzina,ho iniziato a cucinare ho capito subito una cosa: una pietanza insignificante sia nell’aspetto che nel sapore può essere trasformata in qualcosa di molto buono con l’aggiunta di qualche ingrediente e servendola (l’occhio vuole sempre la sua parte) su un piatto carino.

In Sicilia se a qualcuno dici: “ oggi ho mangiato una buonissima pasta con le zucchine”,ti sentirai rispondere: “ sempre cucuzza è !!! “.Questo per dire che si tratta di un ortaggio che invoglia poco….a dire il vero se oggi avessi mangiato pasta con la cucuzza (leggasi zucchina)bollita,cioè semplicemente cotta in acqua e sale,avrei detto anch’io: “ sempre cucuzza è !!!!”.

Ma io,la cucuzza lunga l’ho sempre cucinata con l’origano,la cipollina,il pomodorino,la scorza di parmigiano…….ed ora non venitemi a dire: “ sempre cucuzza è !!!!”

 

Ingredienti:

300 g di pasta mista ‘A munnezzaglia Le Gemme Del Vesuvio

una zucchina lunga ( quella verde chiaro)

due cipolline

due pezzi di scorza di parmigiano (non mancano mai nel mio frigorifero)

un bel pizzico d’origano di Pantelleria Bonomo E Giglio

acqua q.b.

due dadi

olio extravergine d’oliva

15 pomodorini

poco sale

pepe nero macinato fresco

prezzemolo tritato

 

Iniziare con il pulire la zucchina lunga togliendo la buccia e facendola a bastoncini.

Riunire in un largo tegame tutti gli ingredienti e mettere sul fuoco.

Cuocere dolcemente fino a completa cottura.

Quando è ora di pranzare riaccendere il fuoco ed appena bolle versarvi   ‘a munnezzaglia e cuocere la pasta.

Servire con un altro filo d’olio a crudo ed una bella macinata di pepe nero.

 

 

 

 

 

 

 

Lonza di maiale al limone con salsa salmoriglio

Oggi nel pieno del tripudio del Carnevale e dei suoi golosissimi dolci vi voglio presentare un secondo delicato e di facile realizzazione, può essere preparato in anticipo. 

Ottimo per una cena importante, ma servito con degli spinacini saltati in padella può essere un bellissimo piatto unico in previsione di un pomeriggio carnevalesco ricco di krapfen, grostoi, smacafam o tutti i suoi eccessi. 

Lonza al limone con salsa salmoriglio ricetta tratta da una raccolta di “Cucina Italiana”
Carne
1kg circa lonza di maiale 
2 limone 
2 foglie alloro 
Salsa salmoriglio
1 limone 
60gr olio d’oliva 
25gr acqua calda 
prezzemolo tritato 
aglio 
origano 
sale e pepe 
Cottura lonza 
Portare a bollore in una casseruola abbondante acqua (abbastanza per coprire la lonza) con la scorza e il succo di un limone e due foglie d’alloro. 
Massaggiare la lonza (eventualmente togliete le parti grasse eccessive) con la scorza grattugiata del secondo limone e legatela leggermente per mantenere la forma. 
Quindi tuffatela nell’acqua bollente e fatela cuocere per circa 50 minuti. Se avete un termometro a sonda potete misurare la temperatura al cuore, la cottura sarà perfetta a 62°. A cottura ultimata aggiungete il sale e un cucchiaio d’acqua fredda per bloccare la cottura e lasciare raffreddare la lonza nell’acqua. 
Si può usare anche la pentola a pressione in quel caso la cottura sarà più breve, bastano circa 35-40 minuti dal fischio però controllate la temperatura al cuore. 
Salsa salmoriglio 
In una ciotola mettere l’olio d’oliva, sbatterlo con una frusta e continuando a sbattere aggiungere l’acqua calda, il succo di limone, il sale e il pepe, un po’ di prezzemolo tritato, un pizzico d’origano e un po’ d’aglio schiacciato. Continuare ad amalgamare la salsa finchè non sarà omogenea e vellutata, mentre si amalgama scaldarla leggermente a bagnomaria. 
Preparazione piatto 
Affettare la lonza fredda molto sottile, più facile se è fredda, io non avendo l’affettatrice uso un ottimo coltello in ceramica, ma con pazienza si può tagliare sottile con un buon coltello affilato. 
Disporre le fette di carne su un piatto, irrorare con un po’ di salmoriglio e poi servire la rimanente salsa in una ciotola.
Con questo delizioso, semplice e sfizioso piatto voglio augurarvi buona settimana
Vorrei ringraziare tutti Voi che mi seguite qui o sulla pagina Profumi e colori di fb

Spaghetti al Pomodoro

Per l’appuntamento con lo specialista di oggi, Benedetta ci presenta la chef Victoire Gouloubi grande appassionata di pasta al pomodoro che questa sera ha cucinato la sua ricetta degli spaghetti, perfezionata nel corso degli anni. Scopriamola insieme!

Puntata I Menu di Benedetta: 3 ottobre 2012 (Menu dei Campioni[1])
Tempo preparazione e cottura: 75 min ca.

Ingredienti Spaghetti al Pomodoro:

  • 2 gambi di sedano bianco
  • 2 carote baby
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cipolla borettana
  • olio
  • 1,5 gr di pomodori pelati
  • sale
  • spaghetti
  • basilico
  • pepe bianco

Procedimento ricetta Spaghetti al Pomodoro di Benedetta Parodi

  1. Preparare una dadolata di sedano, carote e cipolle tagliate al coltello.
  2. Rosolare il misto per soffritto in padella con olio, poi unire i pelati.
  3. Lasciare cuocere per un ora, salare e passare il sugo formando una salsa.
  4. Lessare gli spaghetti e ripassarli in padella con il sugo e un filo d’olio.
  5. In ultimo unire anche un misto di basilico tagliato a julienne e pepare.

References

  1. ^ Menu dei Campioni