Subscribe via RSS

Gnocchi Dolci Fritti

Farina, olio d’oliva, vino moscato e arancia per aromatizzare, il tutto fritto e accompagnato da una salsina dolce di miele ed arancia! Ecco come cucinare in pochi minuti dei dolcetti sfiziosi, gli gnocchi dolci, che Benedetta ha preparato questa sera in soli 8 minuti… ma voi, prendetevela anche più comoda!

Puntata I Menu di Benedetta: 24 gennaio 2013 (Menu Giovedì Gnocchi[1])
Tempo preparazione e cottura: 15 min. ca.

Ingredienti Gnocchi Dolci Fritti:

  • 250 gr di farina
  • 6 cucchiai di olio d’oliva
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 100 ml di vino moscato
  • 1 arancia
  • 150 gr di miele
  • olio per friggere

Procedimento ricetta Gnocchi Dolci di Benedetta Parodi

  1. Mettere a scaldare l’olio bollente in una padella per fritti sul fuoco.
  2. Nel frattempo impastare la farina con lievito, moscato, olio e scorza d’arancia grattata e lasciare riposare qualche minuto.
  3. Spremere l’arancia e versare il succo in una piccola padella sul fuoco a ridurre con il miele.
  4. Formare dei rotolini di impasto e tagliarlo ricavando degli gnocchetti.
  5. Friggere velocemente nell’olio bollente, facendo attenzione a non bruciarli.
  6. Servire gli gnocchi dolci fritti irrorati dalla salsina all’arancia.

References

  1. ^ Menu Giovedì Gnocchi

Pane a stella-

Ingredienti:
600 g di farina
350 g di acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di miele
una manciata di salvia tritata
sale qb
Procedimento:
In una tazza sciogliete il lievito con una parte dell’acqua e il miele.
Inserite il composto nella planetaria aggiungete l’acqua rimasta, la farina e impastate in modo superficiale, aggiungete il sale e la salvia tritata. Completate il procedimento per circa 10 minuti.
Togliete l’impasto dal contenitore della planetaria, dategli una forma tonda, lavorandolo con le mani. Appoggiatelo su una teglia circolare senza bordi e fate 4 incisioni con una lama affilata.
 Accendete il forno a 250 gradi per 1 minuto, spegnete e inserite il pane e fatelo lievitare per mezz’ora. Accendete il forno senza togliere il pane e cuocete per 35 minuti a 180 gradi.
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di lievitazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 35 minuti
Difficoltà: bassa
Due parole:
Per le incisioni, fate le due classiche a croce, una in verticale e una in orizzontale  poi proseguite con le altre seguendo lo stesso metodo. Quando il pane sarà lievitato si aprirà a stella seguendo le incisioni che avete fatto, quindi più regolari sono e più la forma assomiglierà ad una stella.
Per quanto riguarda la teglia senza bordo, io ho utilizzato una piastra di refrattario di 35 cm di diametro e a pane lievitato ne uscivano solamente le punte. Ma in alternativa si presterà perfettamente allo scopo, la base di una tortiera a cerniera, rivestita di carta forno.
Avrete capito che i bordi dello stampo darebbero una forma diversa al pane, incurvando verso l’alto le punte.

Gelo di fragole


Questi
deliziosi frutti…non frutti (in realtà i frutti sono quei puntini gialli che
noi consideriamo semi)  compagni
dell’uomo fin dall’antichità e di cui 
sono stati ritrovati dei reperti addirittura risalenti alla Preistoria,
appartengono alla Famiglia delle Rosacee e crescono sia in coltivazioni
che  spontanee nei nostri boschi ,  solo nel 1600 vennero incrociate con una
varietà americana più grande e più dolce

Le fragole sono ricche
di  la vitamina C che  rafforza il sistema immunitario e aiuta la
rigenerazione della pelle e di  fitonutrienti  che limitano il
rischio di malattie    cardiovascolari.
Contengono anche  molte  fibre alimentare e sono  ricche di iodio,di potassio, di acido
folico, di riboflavina, di vitamina B5, di omega-3 acidi grassi, di vitamina
B6, di vitamina K, di magnesio e di rame.
Le fragole, contrariamente
a quel che si crede, non sono solo un frutto primaverile: la raccolta va da
giugno a settembre.
Infine una curiosità: le
fragole si chiamano anche Lacrime di Venere perché, narra la Mitologia,  l’amore del giovane Adone era conteso tra
Venere e Persefone. Quest’ultima, gelosa della rivale, si rivolse a Marte che
si trasformò in un cinghiale e, durante una battuta di caccia, uccise lo
sfortunato giovane. Venere, disperata, pianse copiose lacrime che, al contatto
con il sangue di Adone, si trasformarono in piccoli cuori rossi: le fragole.

Ingredienti per 4 persone
:

400
gr. di fragole
2
cucchiai di zucchero di canna
1
cucchiaio di miele
1
limone non trattato
1/2
bicchiere di vino Moscato
15
gr. di colla di pesce
Procedimento

Lavate
le fragole, tagliatele a metà e mettetele in un pentolino,  spruzzatele
con il succo del  limone e aggiungete  parte della buccia
grattugiata, unite lo zucchero,  il miele, il vino, mischiate bene e fate
cuocere a fuoco dolcissimo per una decina di minuti, mescolando  spesso.

Nel
frattempo mettete a bagno i fogli di gelatina per 5 minuti.
Trascorsi
i 10 minuti frullate il composto di fragole, aggiungete la gelatina e fatela
sciogliere bene amalgamandola.
Versate
nelle coppette e mettete in frigorifero per almeno 3 ore. Servite con biscotti
secchi.
E…Buon
appetito!