Subscribe via RSS

Risotto agli asparagi e peperoni

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

Lo so,
siamo fuori stagione, ma se ti prende la voglia di un risotto agli asparagi che
fai? Per fortuna il gelo mi è venuto in aiuto e ho potuto preparare questa ricetta
grazie agli asparagi surgelati. Temevo rimanessero un po’ “mollicci”, invece il
risultato è stato ottimo, per questo vi suggerisco la marca.
L’asparago
è una pianta selvatica originaria del bacino mediterraneo e, in particolare,
delle regioni centrali e settentrionali dell’Europa, dell’Asia centrale e
occidentale, dell’Egitto, dell’Algeria e della penisola Iberica.
La
produzione nazionale di asparagi è prevalentemente concentrata in Emilia
Romagna, Piemonte e Veneto.  Gli
ortofrutticoltori italiani ne suggeriscono l’acquisto e il consumo a partire
dal mese di aprile. Dal punto di vista nutrizionale, nell’asparago sono
contenute proteine, sali minerali e vitamine. Ottimo contorno, l’asparago è una
verdura assai apprezzata dai buongustai. Esistono circa venti tipi di asparago,
i più comuni sono quello verde e quello bianco.

Ingredienti
per 4 persone:
320
gr di riso Carnaroli
1
confezione di asparagi surgelati Buitoni
1
peperone rosso piccolo
1
peperone giallo piccolo
1
scalogno
Mezzo
bicchiere di vino bianco secco
1
lt. di brodo vegetale salato caldo
4
cucchiai di olio extravergine d’oliva
4
cucchiai di Parmigiano Reggiano
Una
noce di burro
Procedimento
Fate
cuocere gli asparagi a vapore per cinque minuti, senza scongelarli prima, poi tagliate
le punte e riducete a rondelle i gambi. Tenete da parte le punte, vi serviranno
per guarnire.
Pulite
i peperoni e tagliateli prima a falde e poi a dadini.
Affettate
lo scalogno e mettetelo in una casseruola con l’olio, i peperoni, i gambi degli
asparagi e fate dorare per cinque minuti, aggiungete il riso, fatelo tostare
per un minuto, sfumate con il vino e fatelo evaporare.
Versate
un mestolo di brodo vegetale caldo e continuate la cottura per 18/20 minuti
versando, poco alla volta, il rimanente brodo bollente. Togliete dal fuoco il
risotto e mantecatelo con la noce di burro e il Parmigiano.
Impiattate
e guarnite con le punte degli asparagi tenute da parte e, se volete, potete
aggiungere delle cialdine di Parmigiano come nella foto.
Le
cialdine si fanno in maniera molto semplice. Grattugiate quattro cucchiai di
Parmigiano e versateli in un padellino antiaderente di circa 12/ 15 cm, molto
caldo, lasciate sciogliere e dorare leggermente poi stendete il composto,
aiutandovi con un paletta su di una piccola ciotola rovesciata. Lasciate
raffreddare e spaccate il cestino ottenuto in più cialdine.
Buon
appetito!

Peperoni ripieni


<a href="http://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: <a href="http://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/peperoni-ripieni.html">Peperoni ripieni</a>



Peperoni ripieni



Peperoni ripieni con patate. Una ricetta vegetariana per un piatto preparato con ingredienti semplici ma profumato e saporito…

Trovo che i peperoni stiano benissimo insieme alla patate. E allora perché non provarli ripieni?


Ingredienti per i peperoni ripieni di patate:



Dosi per 4 persone:

  • 5 peperoni rossi e/o gialli;
  • 800 grammi circa di patate;
  • 2 bicchieri di brodo vegetale;
  • 2 cucchiai d’olio;
  • 4 cucchiai di aceto di mele;
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 2 cucchiai di zucchero di canna;
  • una foglia di alloro:
  • un ciuffo di prezzemolo;
  • noce moscata;
  • la scorza grattugiata di mezzo limone;
  • un manciata di pinoli;
  • sale, pepe.



Preparazione del ripieno.
Lavate e pelate le patate. Tagliatele a cubetti regolari di circa 1 cm di lato. 
Mettete un cucchiaio d’olio in un tegame, aggiungete i cubetti di patate e fate insaporire per alcuni minuti, bagnate con il brodo. Fate cuocere a fuoco lento fino a quando le patate saranno ben morbide. Aggiungete un pizzico di sale e trasferite in una terrina.
Prendete un peperone, dividetelo a metà, eliminate i semi e i filamenti interni, lavatelo e riducetelo a piccoli cubetti.
Nello stesso tegame in cui avete cotto le patate, aggiungete l’olio, lo zucchero, l’aceto, il vino, e, dopo aver fatto scaldare per qualche minuto, aggiungete il peperone tagliato a dadini. Lasciate cuocere con coperchio per circa 15 minuti fino a quando il fondo di cottura sarà diventato una salsina densa. Circa 5 minuti prima di spegnere, aggiungete un pizzico di sale e una foglia di alloro spezzata in due. Fate insaporire, quindi versate i peperoni nella terrina insieme alle patate. Insaporite il ripieno con una spolverata di noce moscata, il prezzemolo tritato finemente e la buccia del limone grattugiata (sulla quantità della scorza del limone regolatevi secondo il vostro gusto personale. Con mezzo limone il gusto sul ripieno sarà appena percettibile)


Preparazione dei peperoni ripieni.
Tagliate a metà i restanti peperoni. Eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni. Sciacquateli in abbondante acqua e asciugateli con della carta per togliere eventuali accumuli di acqua.
Riempite ciascuna falda di peperone con il ripieno di patate e guarnite con i pinoli.
Ungete il fondo di una teglia e disponete i peperoni al suo interno. Fate cuocere in forno già caldo per almeno 40 minuti fino a quando i peperoni inizieranno a raggrinzire e la superficie del ripieno avrà assunto una leggera doratura. 


A piacere per rendere ancor più saporito il ripieno potete aggiungere dei cubetti di formaggio tipo emmental o provola affumicata.



I peperoni ripieni con sopra la conza

Per “ conza” in Sicilia si intende il condimento.

Questi peperoni ripieni sono particolari non tanto per il tipo di ripieno che è molto usuale in Sicilia quanto per la “ conza” che viene “ gettata” sopra prima di infornare il tutto.

Sono buoni? A voi il giudizio dopo averli provati!!!!

Ingredienti:

4 grossi peperoni rossi

500 g di carne di manzo tritata (in siciliano capuliatu)

100 g di mollica fresca di pane ( quella bianca e morbida)

3 uova sode

sale q.b.

3 cucchiaini di ‘nduia calabrese Tipici Mediterranei

una mozzarella

una dadolata ( quantità a piacere) di formaggio primo sale

40 g di parmigiano grattugiato

un pugnetto tra pinoli e uvetta di Corinto

qualche fettina di salame tagliata spessa

 

Per la conza:

5 pomodori rossi grossi e carnosi

60 ml di vino bianco secco

un cucchiaio e mezzo di zucchero

un pizzico di sale

 

In una padella rosolare in olio la carne tritata con un po’ di sale e poi fare freddare.

Travasare la carne in una ciotola ed aggiungere il resto degli ingredienti.

Tagliare a metà ogni peperone e togliere i filamenti bianchi e tutti i semi.

Riempire i peperoni e preparare la conza: spellare ( ho un attrezzo magnifico che mi permette di spellare facilmente i pomodori senza doverli prima immergere in acqua bollente)i pomodori,tagliarli a metà e svuotarli lasciando,quindi,solo la polpa esterna. Farli a pezzettini e condirli con il vino,lo zucchero ed il sale.

Mescolare bene il tutto e “ gettarlo” sui peperoni ripieni che sono stati precedentemente messi in teglia con sotto un filo d’olio.

Infornare a 200° fino a cottura.

Ottimi caldi ma anche tiepidi.

 

 

Questa è la conza………pomodoro fresco,vino e zucchero……

 

 

 

 

 

Ricerche frequenti: