Subscribe via RSS

I biscotti digestive homemade

E’ molto divertente tentare di riprodurre prodotti conosciuti che si trovano sugli scaffali dei supermercati.

A volte la riproduzione è molto simile agli originali,a volte la somiglianza è molto vaga.

In entrambi i casi il divertimento è assicurato!!!!

La fonte di questi biscotti viene da un post del sito  “ Ode al vino “.

Ho modificato qualcosa…..e  “ te pareva “ !!!!!

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

150 g di fiocchi d’avena – 150 g di farina integrale di grano tenero – 80 g di zucchero di canna – 3 cucchiai di latte – 140 g di burro – mezza bustina di lievito per dolci – un pizzico di sale

Inoltre ( per renderli più belli e golosi):

cioccolato bianco fuso

pompetta in silicone Lekuè

Per la cottura in forno:

Tappetino da cottura in silicone Lekuè

 

Mettere in un mixer i fiocchi d’avena insieme allo zucchero,alla farina,al lievito,al pizzico di sale e frullare il tutto.

A parte lavorare a crema il burro ( tenuto a temperatura ambiente ed ammorbidito ulteriormente per qualche attimo nel microonde ) con il latte.

Aggiungere il burro al composto di fiocchi d’avena e lavorare con le mani.

Compattare bene il tutto e far riposare in frigorifero,coperto da pellicola,per almeno trenta minuti.

Trascorso il tempo,con un mattarello spianare l’impasto e creare tanti bei cerchi con un bicchiere.

Punzecchiarli con i rebbi di una forchetta e metterli sul tappetino in silicone della Lekuè ( posto,a sua volta,su una griglia da forno).

Cuocerli a 180° per circa 10/ 15 minuti.

Per divertirsi ancor più decorare alcuni biscotti con cioccolato bianco fuso avvalendosi della comodissima pompetta in silicone della Lekuè.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli spaghetti integrali in salsa di vino rosso e mandorle tostate

 

Se,anni fa,qualcuno mi avesse detto che avrei condito un piatto di spaghetti con una salsa viola avrei risposto con un’altra domanda: come è possibile fare una salsa viola?

Ora,grazie ad internet tutto è possibile.

La ricetta l’ho vista in un post di  “ La cuoca che copia “ e me ne sono innamorata.

Ha un sapore un po’ strano,direi particolare, ma è buona.

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

 

Ingredienti:

350 g di spaghetti integrali Valdigrano – 200 g di panna da cucina – 100 g di mandorle bianche – due bicchieri di buon vino rosso – 50 g di burro – 15 pomodori a fette spesse – un pugnetto di parmigiano reggiano – un cucchiaio di zucchero – pepe nero in grani – sale – olio extravergine d’oliva – una nocciolina di burro –

 

Iniziare con il preparare la salsa di vino rosso: in un tegame sciogliere 50 g di burro con un po’ di pepe in grani. Aggiungere i due bicchieri di vino rosso  e far cuocere fino a quando il vino si è ridotto a metà. Aggiungere al vino la panna da cucina ed un pizzico di sale. Far cuocere, mescolando con una frusta, fino a quando si addensa.

A parte,in una padella, saltare insieme ad una nocciolina di burro e poco olio i pomodori tagliati a fette spesse. Dopo qualche minuto spolverizzarli con un cucchiaio di zucchero,sale e pepe e finire di cuocerli.

A parte,in un padellino,tostare le mandorle bianche intere.

Cuocere gli spaghetti integrali,scolarli e metterli nella padella dove vi sono i pomodori. Dopo una bella mescolata,aggiungere le mandorle tostate ( dovevano essere precedentemente tritate grossolanamente ma l’ho dimenticato ) ed un pugnetto di parmigiano grattugiato.

Servire in tavola mettendo qua e là,nei singoli piatti, un po’ di salsa al vino.

La salsa,per 350 g di spaghetti, è risultata abbondante per cui la prossima volta dimezzerò le dosi ( nella ricetta si indicavano 500 g di spaghetti ).

 

 

 

canovaccio da cucina a fiorellini GreenGate

I biscotti salati alle nocciole con gelatina di mosto di primitivo

 

 

Li sbirciavo da tempo nel blog  “Via delle rose “.

Sono veramente buoni e poi vi sembra niente potere usare la pasta madre senza rinfrescarla?

Mi sono limitata ad uscire la pasta madre dal frigorifero, a tenerla  trenta minuti a temperatura ambiente e subito ho fatto i biscotti salati.

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

5 cucchiai di farina 00 – 250 g pasta madre non rinfrescata – 50 g di olio  extravergine d’oliva – 150 g di nocciole tostate fatte in polvere – sale e pepe –

Inoltre:

gelatina di mosto di primitivo Duca Carlo Guarini

pancetta coppata

gorgonzola dolce

rucola ( per decorare il piatto da portata) 

formine varie per biscotti

 

 

Per impastare ho usato il kenwood a velocità 1

Mettere nel kenwood l’olio e la pasta madre e, con la foglia, amalgamare i due ingredienti.

Unire,a cucchiaiate,la farina di nocciole,la farina 00,il sale ed il pepe. Impastare con la foglia e poi sostituirla con il gancio per qualche minuto.

Si otterrà un bell’impasto; dare forma di salsicciotto. 

Coprirlo con pellicola e lasciarlo riposare 15 minuti (ho seguito alla lettera quanto si diceva nel sopra citato blog)

Intanto riscaldare il forno a 180°

Togliere la pellicola e,spianando l’impasto,preparare tanti biscottini con appositi stampi per biscotti.

Metterli in teglia su carta forno ed infornare per 30 minuti fino a doratura (nel blog si diceva 20 ma mi sono sembrati pochi)

Spegnere il forno e lasciare i biscotti all’interno per altri 10 minuti.

Freddare, servire con salumi e formaggi a piacere  e con l’ottima gelatina di mosto di primitivo.