Subscribe via RSS

Sandwich di Capesante

Nuova proposta di Stefano De Lorenzi per la sua rubrica della ricetta nella valigetta: in compagnia di Benedetta e con soli tre ingredienti ci insegna a cucinare dei deliziosi sandwich di capesante per un antipasto leggero e gustoso.

Puntata I Menu di Benedetta: 31 gennaio 2013 (Menu dopo Palestra[1])
Tempo preparazione e cottura: 25 min. ca.

Ingredienti Sandwich alle Capesante per 4 persone:

  • 4 capesante
  • lattuga qb
  • pangrattato qb
  • olio
  • sale
  • zucchero
  • acqua

Procedimento ricetta Sandwich alle Capesante di Benedetta Parodi

  1. Separare i coralli (la parte arancione) dalla noce (parte bianca) in ogni capasanta e tagliare a metà le noci come fossero dei panini da farcire.
  2. Impanare le noci delle capesante e tritare finemente i coralli fino a ridurli quasi a poltiglia.
  3. Ripassare la tartare di corallo a bagnomaria con un goccio d’olio mescolando bene finchè non diventa granuloso, poi trasferirlo su carta assorbente per qualche minuto.
  4. Disporre le capesante impanate senza alcun condimento su un frangifiamma sopra alla padella e coprirle con un’altra padella (vedi video) e rigirarle a metà cottura.
  5. Tagliare la lattuga a pezzi e frullarla al mixer con pochissimo olio, sale, un pizzico di zucchero e al bisogno con un goccio d’acqua.
  6. Preparare i panini di capesante farciti con una pallina di “hamburger” di coralli e servire su un letto di crema di lattuga.

References

  1. ^ Menu dopo Palestra

Sugoli d’uva bianca…bimby-

Ingredienti:
1 kg di uva bianca
80 gr di farina
50 gr di zucchero (opzionale) italia zuccheri
alcune gocce di succo di limone
Procedimento:
Lavate l’uva e mettete gli acini nel boccale.
Azionatelo  per 10 secondi a velocità 5.
Filtrate il composto con il colino del bimby, vi basterà aiutarvi con un cucchiaio di legno, questo passaggio risulterà molto più semplice in questo modo, che utilizzando il passaverdura, come feci  nella ricetta precedente “sugoli d’uva nera” a preparazione tradizionale.
Pesate il succo d’uva, il mio era 700 gr e rimettetelo nel boccale che avrete sciacquato in precedenza.
Aggiungete la farina e lo zucchero (opzionale la caratteristica dei sugoli è quella di risultare asprini).
Ho aggiunto qualche goccia di limone, e per me ci stava bene, ma la ricetta non lo richiede.
Avviate nuovamente il bimby e cuocete a 80 gradi per 15 minuti a velocità 5.
Mettete in vasetti monoporzione e lasciare raffreddare completamente in frigo.
Questo metodo è sicuramente pratico e veloce, ma chi non avesse il bimby lo potrà fare nel modo tradizionale seguendo queste indicazioni.

Qui la fonte.

Fonduta di Parmigiano

Un piatto importante cucinato per Benedetta da un’ospite importante, la chef Cristina Bowerman che per impreziosire una cena fatta con pochi ingredienti e un pizzico di fantasia ci propone una fonduta di parmigiano con uovo pochè e funghi saltati in padella.

Puntata I Menu di Benedetta: 30 gennaio 2013 (Menu Lampo d’Ingegno[1])
Tempo preparazione e cottura: 20 min. ca.

Ingredienti Fonduta di Parmigiano per 4 persone:

  • 50 gr di burro
  • 50 gr di farina
  • 500 ml di latte
  • 2 cucchiai di riduzione di birra scura
  • 1 uovo
  • 100-200 gr di parmigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio
  • 300 gr di funghi porcini
  • sale

Procedimento ricetta Fonduta di Parmigiano di Benedetta Parodi

  1. Preparare un roux bianco sciogliendo il burro a fiamma dolce e mescolandolo poi, fuori fuoco, con la farina.
  2. Rimettere sul fuoco e versare poi il latte poco per volta continuando a mescolare bene.
  3. Frullare col mixer ad immersione la besciamella con parmigiano, sistemando le dosi a piacere, poi filtrare questo mix.
  4. Foderare una ciotolina con pellicola trasparente, poi riempirla con un cucchiaino di riduzione di birra e l’uovo crudo, poi richiudere bene la pellicola e mettere a cuocere in acqua bollente.
  5. Saltare i funghi tagliati a pezzetti in padella con olio e aglio.
  6. Impiattare l’uovo pochè alla birra con i funghi ed una colata di fonduta di parmigiano.

References

  1. ^ Menu Lampo d’Ingegno