Subscribe via RSS

Tonno e Salmone in Crosta di Papavero

Un piatto semplice ma molto chic, ideale per un’occasione speciale in cui stupire gli ospiti con una ricetta a base di pesce. Si tratta di tranci di tonno e salmone in crosta di semi di papavero (in alternativa si possono usare anche semi di sesamo, a seconda dei gusti).

Puntata I Menu di Benedetta: 18 dicembre 2012 (Menu Natale Alta Cucina[1])
Tempo preparazione e cottura: 15 min ca.

Ingredienti Tonno e Salmone in Crosta di Papavero per 4 persone:

  • 150 gr di filetto di tonno
  • 150 gr di filetto di salmone
  • semi di papavero qb
  • olio
  • 2 pomodori
  • basilico qb
  • sale
  • 250 gr di caprino
  • noce moscata
  • pepe
  • lattuga qb

Procedimento ricetta Tonno e Salmone in Crosta di Papavero di Benedetta Parodi

  1. Impanare i filetti di salmone e di tonno nei semi di papavero.
  2. In una padella unta d’olio rosolare i filetti un minuto per lato.
  3. Pelare un pomodoro e sbollentarlo, poi frullarlo al mixer con olio, basilico e sale.
  4. In una ciotolina mescolare il caprino con noce moscata e pepe.
  5. Farcire le foglie di lattuga con la crema di formaggio e arrotolarle formando delle roselline.
  6. Impattare i filetti di tonno e salmone con roselline di lattuga e salsa al basilico e aggiustare di sale.

References

  1. ^ Menu Natale Alta Cucina

I pancakes ai tre gusti

 

Oggi colazione all’americana.

 

 

Ingredienti:

500 ml di latte

due uova

270 g di farina 00

un pizzico di sale

un cucchiaino raso di bicarbonato

Inoltre:

poco burro per ungere il padellino

confettura di gelse nere Casa Barone

sciroppo d’acero Maple Joe  Luna Di Miele

top kroccant al gusto di cioccolato Fabbri

 

In una ciotola sbattere le uova ed unire,alternandoli,gli altri ingredienti.

Riposare il composto 30 minuti e poi cominciare a preparare i pancakes.

Ungere appena di burro un padellino e versare un mestolo del composto.

Cuocere la frittatina da entrambe le parti e continuare la preparazione dei dolci.

Servire alcuni pancakes con sciroppo d’acero,altri con confettura di gelse nere ed altri ancora con kroccant al cioccolato.

Buona colazione a me!!!!!

 

 

 

 

 

 

 

I dolcini di sfoglia alla marmellata con il mirto di Sardegna

 

Meno male che mi impongo di non fare spesso dolcini con la pasta sfoglia perchè ne vado matta e,normalmente,li faccio fuori tutti nel giro di 30 minuti (pochi o tanti che siano…)

Mangiati tiepidi,croccanti……mmmmmmmmmmmmm……….

E cosa incredibile….sono piaciuti follemente anche alla mia Trilly che,dopo averne assaggiato uno,abbaiava come non l’avevo mai sentita per averne ancora.

La signorina ha gli stessi gusti della sua padrona………………..

 

Questi li ho volutamente fatti sottili e molto croccantini…….buoni!!!!

Naturalmente la bontà è anche data da un’ottima confettura.

 

 

Ingredienti:

due rotoli di pasta sfoglia (dal banco frigo)

un vasetto di confettura extra di albicocche del Vesuvio  Casa Barone

un vasetto di confettura extra di ciliegie del monte Somma Casa Barone

un vasetto di confettura extra  di fichi e limoni di Sorrento Casa Barone

zucchero al velo

zucchero in granelli

Inoltre:

carta da forno

un rullo tagliapasta

 

Per gustarli al meglio accompagnarli con un bicchierino di

liquore Ruju mirto di Sardegna Stella Maris

 

 

 

Aprire il primo rotolo di pasta sfoglia e tagliare, con un coltello,il tondino a metà.

Cospargere di marmellata mezzo tondino di pasta (si possono usare più tipi di marmellata) e tagliare con un rullo tagliapasta l’altro mezzo tondino di pasta.

Aiutandosi con la carta forno che è in dotazione nella confezione della pasta sfoglia coprire la parte ripiena di marmellata con la mezza sfoglia tagliuzzata;

fare aderire bene i bordi e,con un coltello,tagliare grossi pezzettoni ( rettangolari o quadrati fa lo stesso).

Metterli in teglia su carta forno e continuare con l’altro rotolo di sfoglia ripetendo la stessa operazione.

Cospargere i dolci con granella di zucchero ed infornare a 200° fino a cottura.

Servire i dolci con sopra zucchero al velo.