Subscribe via RSS

Cous Cous ai Profumi Mediterranei

La ricetta di Filippo La Mantia per il menu natalizio di Benedetta Parodi è un piatto molto raffinato, con contaminazioni dalle varie cucine dei paesi del mediterraneo: il risultato è un cous cous davvero interessante.

Puntata I Menu di Benedetta: 18 dicembre 2012 (Menu Natale Alta Cucina[1])
Tempo preparazione e cottura: 60 min ca.

Ingredienti Cous Cous ai Profumi Mediterranei per 4 persone:

  • acqua qb
  • 0,5 kg di cous cous precotto
  • olio
  • succo di limone qb
  • 500 gr di cicoria lessata
  • 2 coste di sedano
  • 300 gr di olive verdi denocciolate
  • capperi
  • pistacchi
  • menta
  • acciughe sott’olio
  • sarde
  • succo d’arancia
  • pinoli tostati
  • uvetta
  • capperi
  • finocchietto
  • mollica di pane
  • olio
  • succo di limone

Procedimento ricetta Cous Cous ai Profumi Mediterranei di Benedetta Parodi

  1. Mettere in un tegamino le sarde ripulite con succo d’arancia, uvetta, pinoli tostati e finocchietto e stufare ai fuochi.
  2. Bollire l’acqua in un pentolino, nel frattempo disporre il cous cous precotto in una ciotola.
  3. Versare un po’ d’acqua nel cous cous, sgranarlo velocemente con la forchetta aggiungendo olio e coprirlo qualche minuto per farlo rinvenire.
  4. Nel frattempo tagliare a pezzetti olive, trasferirle inuna ciotola e irrorarle con succo di limone.
  5. Tagliare anche la cicorietta lessata e il sedano appena scottato ed unirli alle olive.
  6. Completare l’insalata con capperi, pistacchi, menta e acciughe e mescolare, poi completare con finocchietto.
  7. Sgranare bene nuovamente il cous cous poi unire parte della salsa di sarde e mescolare bene.
  8. Impiattare il cous cous guarnendo con altra salsa di sarde, acciughe, pistacchi, finocchietto, mollica di pane sbriciolata, olio e succo di limone.
  9. Servire accompagnato separatamente dall’insalatina alle olive.

References

  1. ^ Menu Natale Alta Cucina

Menu Natale Alta Cucina

Nella puntata di questa sera si fa sul serio, con un menu di Natale piuttosto impegnativo e molto raffinato per stupire tutti.

Ad aiutare Benedetta nell’impresa lo chef Filippo Lamantia, che propone un cous-cous imperdibile..

il Menù di Benedetta del 18 dicembre 2012

(clicca sui link per vedere le ricette)

Antipasto: CUORI DI CARCIOFO CON CAPESANTE
Primo: COUS COUS AI PROFUMI MEDITERRANEI
Secondo: SALMONE E TONNO IN CROSTA DI PAPAVERO
Dolce: MANDARINI SPUMOSI CON CREMA[1][2][3][4]

References

  1. ^ CUORI DI CARCIOFO CON CAPESANTE
  2. ^ COUS COUS AI PROFUMI MEDITERRANEI
  3. ^ SALMONE E TONNO IN CROSTA DI PAPAVERO
  4. ^ MANDARINI SPUMOSI CON CREMA

Cous Cous di Pesce

Un primo dal sapore di mare, una ricetta tratta dall’ultimo libro di Benedetta Parodi, Farina del mio Sacco, il cous cous di pesce.

Puntata I Menu di Benedetta: 10 ottobre 2012 (Menu Farina del Mio Sacco[1])
Tempo preparazione e cottura:  ca.

Ingredienti Cous Cous di Pesce per 4 persone:

  • 1 cipolla
  • teste e carapaci di 11 gamberi
  • olio
  • vino bianco qb
  • acqua qb 
  • 250 gr di cozze
  • 250 gr di vongole
  • vino bianco qb
  • olio
  • 1 calamaro
  • 2 spicchi di aglio
  • pomodorini qb
  • 3 filetti di orata
  • sale
  • 11 gamberi
  • prezzemolo qb
  • 250 gr di couscous precotto

Procedimento ricetta Cous Cous di Pesce di Benedetta Parodi

  1. Per la biscque mettere in pentola la cipolla con teste e carapaci di gamberi con un goccio d’olio e sfumare col vino, poi aggiungere qualche mestolo d’acqua.
  2. Far aprire le cozze e le vongole con olio aglio e vino.
  3. Rosolare i calamari in padella con l’aglio e aggiungere pomodorini e filetti di orata.
  4. Salare leggermente il pesce in padella, poi aggiungere i gamberi e il prezzemolo e far cuocere altri 2 minuti.
  5. Filtrare un po di biscque e un po di acqua di cottura di cozze e vongole e utilizzare questi liquidi per far rinvenire il cous cous, aggiungendo un goccio d’olio.
  6. Sgusciare cozze e vongole e unirle al cous cous, poi trasferire il tutto nella padella col pesce.
  7. Ripassare qualche minuto sul fuoco aggiungendo ancora un po di brodo di cottura e un filo d’olio.

References

  1. ^ Menu Farina del Mio Sacco