Subscribe via RSS

Hot Dog in Pasta per Pizza

Sfiziosissimi hot dog preparati da Benedetta Parodi in un modo un po’ diverso dal solito: i wurstel vengono avvolti da pasta pizza pronta e farciti prima di passare in forno, tutto pronto in meno di mezzora per la gioia dei vostri bambini!

Tratta da: Molto Bene del 18 marzo 2014[1]
Tempo preparazione e cottura:  20 min. ca.

Ingredienti Hot Dog in Pasta per Pizza per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta per pizza pronta
  • 4 wurstel
  • 1 uovo
  • 150 gr di emmental grattugiato
  • senape e ketchup qb

Procedimento ricetta Hot Dog in Pasta per Pizza di Benedetta Parodi

  1. Stendere la pasta per pizza e tagliarla a dischetti utilizzando un coppapasta o un bicchiere.
  2. Spalmare i dischetti di pasta con la senape e aggiungere una manciata di emmental grattugiato.
  3. Disporre un wurstel su ogni disco e arrotolare la pasta avvolgendolo.
  4. Spennellare con l’uovo i rotolini di pasta e disporli su una teglia con carta forno
  5. Infornare a 200 gradi e cuocere per circa 10 minuti.
  6. Servire accompagnati con ketchup

References

  1. ^ Molto Bene del 18 marzo 2014

Strudel salato ripieno di patate e pomodorini su crema di spinaci per mtc

Febbraio mese di strudel per Mtc come brillantemente proposto da Mari e lo strudel non è solo quello dolce di cui io ho proposto in rigorosa versione trentina, anche se accompagnato da una buonissima lemon-orange curd.
Lo strudel con la sua pasta matta si presta benissimo anche alla versione salata, per conquistare anche chi non è goloso.

Lo strudel salato invece non è un piatto che faccio spesso, in parte per una questione di tempo che non si concilia con il lavoro e poi spesso la pasta matta la sostituisco con la pasta all’uovo, con le crepes o con le patate, però l’arrotolato di patate e spinaci è uno di quei piatti a cui sono affezionata da sempre. Penso di essere stata ancora ragazzina quando l’ho preparato la prima volta e mi ricordo questo salamone che cuoceva in pentola. Ero alle prime armi e legandolo troppo forte con lo spago era diventato un po’ troppo bitorzoluto, ma buonissimo.


Oggi la mia proposta è uno strudel salato con un ripieno di patate, su un letto di crema di spinaci. 
Sfoglia
150gr farina 00
50gr acqua tiepida
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale
1 pizzico curcuma
Ripieno
5-6 patate medie
10/12 pomodori secchi sott’olio
grana grattugiato
1 uovo
sale pepe
spinaci
burro per emulsione
grana grattugiato
Preparare la pasta matta amalgamando gli ingredienti, a differenza dello strudel di mele la pasta risulterà meno morbida. Farlo riposare mezz’ora coperto da una pellicola o da una ciotola rovesciata.
Ripieno
Lessare le patate (possibilmente a vapore restano più asciutte) quindi schiacciarle e farle raffreddare velocemente per togliere l’eccesso di umidità. Alle patate schiacciate aggiungere una bella manciata di pomodorini secchi sottolio (circa 10 pezzi) tagliati a pezzettini e mescolare fino ad amalgamarli, quindi aggiungere un uovo, un pizzico di noce moscata e un po’ di grana grattugiato.
Amalgamare bene il ripieno di patate e regolare di sale e pepe.
Quando il nostro ripieno è pronto stendere la pasta matta leggermente più spessa di quella che si usa per lo strudel dolce.
Prendere il canovaccio che useremo per cuocere lo strudel, stenderlo sulla spianatoia e cospargerlo con un po’ di semi di papavero. Sopra ai semi di papavero appoggiare la nostra sfoglia appena stesa e passarla delicatamente con il mattarello per farla aderire ai semi. Quindi distribuire uniformemente il nostro ripieno, lasciando i bordi leggermente liberi, sopra il ripieno distribuire un po’ di grana grattugiato.
Arrotolare lo strudel e se serve aiutarsi con il canovaccio.
Quando sarà tutto arrotolato sigillare bene i bordi e avvolgerlo nel canovaccio, legarlo tipo salame con uno spago e metterlo a cuocere sobbollendo in acqua bollente salata per circa 30/40 minuti. 
Se avete un pesciera è la pentola ideale per cuocerlo, ma in mancanza usate un bella pentola larga prestando attenzione che lo strudel non tocchi il fondo, eventualmente usate una piccola griglia dove appoggiarlo.
Mentre il nostro strudel cuoce a parte lessiamo un po’ di spinaci che poi insaporiremo in padella con un po’ di burro e noce moscata. Cotti ed insaporiti li trasferiamo in un frullatore e li frulliamo fino ad ottenere una crema densa ben emulsionata, se serve aggiungere qualche cucchiaio di panna o latte tiepido, regolare di sale.
Quando il nostro strudel sarà cotto, scoliamolo e lasciamolo riposare per alcuni minuti.
Prepariamoci un’emulsione di burro facendo sciogliere un piccolo pezzettino di burro in un padellino, appena sciolto e prima di friggere aggiungiamo un cucchiaio di acqua calda, muoviamo il padellino per emulsionare il burro con l’acqua e ci accorgeremo che diventerà una bella cremina, aggiungere ancora un pezzettino di burro e prima che frigga aggiungere ancora un po’ d’acqua muovendo il padellino, continuare così lentamente fino ad avere una bella emulsione a cui potremmo aggiungere anche un po’ di salvia tritata. Questa emulsione è più delicata e gustosa di un burro fuso.
A questo punto è tutto pronto per essere impiattato.
Togliere lo strudel dal canovaccio e tagliarlo a fette di salame di circa 2cm, quindi mettere a specchio in un piatto di portata la crema di spinaci e su di essa adagiamo le fette di strudel leggermente sormontate. Irrorarle con l’emulsione di burro e decorare con qualche pezzettino di pomodoro.
Servire subito e gustare in compagnia.
Un piatto gustosissimo da fare più frequentemente

I biscotti salati alle nocciole con gelatina di mosto di primitivo

 

 

Li sbirciavo da tempo nel blog  “Via delle rose “.

Sono veramente buoni e poi vi sembra niente potere usare la pasta madre senza rinfrescarla?

Mi sono limitata ad uscire la pasta madre dal frigorifero, a tenerla  trenta minuti a temperatura ambiente e subito ho fatto i biscotti salati.

 

Ricetta postata da Maria Bianco in panzaepresenza.blogspot.it

Ingredienti:

5 cucchiai di farina 00 – 250 g pasta madre non rinfrescata – 50 g di olio  extravergine d’oliva – 150 g di nocciole tostate fatte in polvere – sale e pepe –

Inoltre:

gelatina di mosto di primitivo Duca Carlo Guarini

pancetta coppata

gorgonzola dolce

rucola ( per decorare il piatto da portata) 

formine varie per biscotti

 

 

Per impastare ho usato il kenwood a velocità 1

Mettere nel kenwood l’olio e la pasta madre e, con la foglia, amalgamare i due ingredienti.

Unire,a cucchiaiate,la farina di nocciole,la farina 00,il sale ed il pepe. Impastare con la foglia e poi sostituirla con il gancio per qualche minuto.

Si otterrà un bell’impasto; dare forma di salsicciotto. 

Coprirlo con pellicola e lasciarlo riposare 15 minuti (ho seguito alla lettera quanto si diceva nel sopra citato blog)

Intanto riscaldare il forno a 180°

Togliere la pellicola e,spianando l’impasto,preparare tanti biscottini con appositi stampi per biscotti.

Metterli in teglia su carta forno ed infornare per 30 minuti fino a doratura (nel blog si diceva 20 ma mi sono sembrati pochi)

Spegnere il forno e lasciare i biscotti all’interno per altri 10 minuti.

Freddare, servire con salumi e formaggi a piacere  e con l’ottima gelatina di mosto di primitivo.