Subscribe via RSS

Coniglio con Carciofi nel Pane

In cerca di un’idea originale per un secondo piatto di carne da servire a Pasqua? Benedetta Parodi ci propone oggi una ricetta davvero simpatica: un coniglio con i carciofi cotto in padella e servito in una pagnotta di Altamura.

Tratta da: Molto Bene del 17 aprile 2014[1]
Tempo preparazione e cottura: 25 min. ca.

Ingredienti Coniglio con Carciofi nel Pane per 4 persone:

  • 600 g di coniglio
  • Olio
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Sale
  • Rosmarino qb
  • 4 carciofi
  • 1 pagnotta di pane di Altamura
  • Alloro qb

Procedimento ricetta Coniglio con Carciofi nel Pane di Benedetta Parodi

  1. Mettere la pagnotta in forno per circa cinque minuti.
  2. In una padella rosolare il coniglio porzionato in pezzi piccoli in una padella con l’olio e gli spicchi d’aglio schiacciati.
  3. Rigirare su entrambi i lati, poi aggiustare di sale, unire il rosmarino e sfumare con il vino.
  4. Nel frattempo pulire e tagliare a fettine sottili i carciofi, poi unirli al coniglio in padella e lasciare andare coperto fino a cottura. Al bisogno, allungare con un mestolo di acqua calda.
  5. Rimuovere prima la calotta, poi la mollica alla pagnotta di altamura.
  6. Tritare la mollica e rosolarla in padella con un goccio d’olio e rosmarino tritato.
  7. Foderare l’interno della pagnotta con le foglie di alloro, poi riempire con il coniglio, i carciofi e il loro sugo di cottura.
  8. Completare con il crumble di mollica aromatizzato e servire.

References

  1. ^ Molto Bene del 17 aprile 2014

Coniglio Biscottato

Questo è senz’altro il piatto più fantasioso ed originale della puntata di oggi: si tratta di un secondo preparato con cosce di coniglio di cui Benedetta ci insegna il procedimento per renderle “biscottate”. Curiosi di scoprire come si fa?

Puntata I Menu di Benedetta: 4 ottobre 2012 (Menu a Lume di Candela[1])
Tempo preparazione e cottura: 60 min. ca.

Ingredienti Coniglio Biscottato per 4 persone:

  • misto per soffritto qb
  • olio
  • 2 spicchi d’aglio
  • 300 gr di coniglio
  • vino bianco e acqua qb
  • sale
  • pepe in grani e rosmarino qb
  • 70 gr di patatine
  • 70 gr di grissini
  • senape dolce qb

Procedimento ricetta Coniglio Biscottato di Benedetta Parodi

  1. Mettere in una pentola i misto per soffritto con un goccio d’olio e l’aglio.
  2. Aggiungere il coniglio, il vino e l’acqua con sale pepe e rosmarino; far sobbollire per circa 15-20 minuti.
  3. Nel frattempo tritare al mixer le patatine con i grissini per la panatura.
  4. Lasciare raffreddare il coniglio e asciugarlo con carta da cucina, poi spalmarlo di senape e passarlo nella panatura
  5. Sistemare i pezzi di coniglio impanati sulla placca da forno e cuocere per 10-15 minuti a 200 gradi ventilato.

References

  1. ^ Menu a Lume di Candela

Coniglio alle Prugne

Con la simpatica presenza di Paolo Ruffini ecco come Benedetta ha cucinato questa sera un piatto a base di coniglio, con la carne marinata al vino rosso e cotta con prugne e cipolline borretane aromatizzate al cioccolato.

Puntata I Menu di Benedetta: 8 gennaio 2013 (Menu Prendiamola per la Gola[1])
Tempo preparazione e cottura: 90 min ca.

Ingredienti Coniglio alle Prugne per 4 persone:

  • 1 coniglio a pezzi
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 100 gr di pancetta
  • 10 cipolline borretane
  • 3 spicchi d’aglio
  • 10 gr di cioccolato fondente
  • alloro, cannella, timo qb
  • acqua qb
  • sale
  • 12 prugne secche

Procedimento ricetta Coniglio alle Prugne di Benedetta Parodi

  1. Marinare la carne in vino rosso e aceto per almeno una decina di minuti.
  2. Sgocciolare la carne, tenendo da parte la marinata, e rosolarla velocemente in una padella dai bordi alti.
  3. Togliere la carne dalla padella e inserire cipolline e pancetta a rosolare.
  4. Dopo qualche minuto aggiungere alle cipolle anche aglio, cioccolato fondente, la marinata e gli odori.
  5. Fare insaporire velocemente, poi rimettere il coniglio nella padella con un goccio d’acqua.
  6. Dopo 20-30 minuti aggiungere le prugne e aggiustare di sale, poi terminare la cottura coperto per un’altra mezzoretta.

References

  1. ^ Menu Prendiamola per la Gola