Subscribe via RSS

Torta di fichi alla ricotta

E’ la stagione dei fichi e allora quale migliore ricetta di questa golosa crostata con i fichi, appunto, e la ricotta? E’  buonissima e sana, ideale da servire sia come dessert dopo cena, sia a merenda. Il modo migliore per inizare l’autunno in maniera dolce.

INGREDIENTI per 8 persone
– 400 gr di fichi
– 90 gr di zucchero
Per la Frolla
– 100 gr di zucchero
– 90 gr di burro
– 1 uovo
– 70 gr di yogurt
– 320 gr di farina
– ½ bustina di lievito
– 200 gr di ricotta
– 2 tuorli

Procedimento:
Tagliare a spicchi i fichi. Riunirli in una padella con la metà dello zucchero e cuocerli per circa 20’ fino a che risultano caramellati. Montare l’uovo con lo zucchero rimasto, unire un pizzico di sale, il burro morbido e lo yogurt e mescolare. Setacciare 300 gr di farina con il lievito e amalgamare gli ingredienti. Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido, aggiungere un po’ di farina. Formare una palla di pasta, avvolgere in un foglio di pellicola e far riposare per 30’. Setacciare la ricotta, unirla ai tuorli e ai fichi sgocciolati e mescolare delicatamente con una spatola. Riprendere l’impasto stenderlo sulla spianatoia e rivestire uno stampo. Bucherellare il fondo con una forchetta, farcire con il composto di ricotta, ripiegare la pasta eccedente verso il centro e cuocere la torta in forno già caldo a 180° per circa 30’. Lasciarli raffreddare, sformare e servire.

Alfaiores e delizie per festeggiare in dolcezza

Oggi è una giornata un po’ particolare con una ricorrenza importante da festeggiare, tante idee ma poi alla fine festeggeremo semplicemente e per l’occasione ho preparato dei splendidi biscotti, gli Alfajores di Orlo Subito che sono stati gli ospiti dolci del cookie swap di organizzato da Elena. 

Voglio regalare a tutti Voi questi splendidi biscotti, che a Natale hanno fatto parte di un bellissimo assortimento e di cui trovate tutte le ricette sul blog. 
Un’assortimento così è veramente fantastico
ogni vassoio aveva frollini, canestrelli, baci di dama, lunette viennesi, biscotti al cocco, bastoncini alle mandorle, biscottini al limone e i meravigliosi alfajores che vi regalo oggi.
Con queste delizie oggi festeggiamo il nostro 25esimo anniversario di matrimonio e a voi le offro virtualmente 
Gli Alfajores sono dei biscotti deliziosi che si sciolgono in bocca, sono di origine spagnola accoppiati da una crema di latte o mou chiamata arequipe 
200 gr di farina
300 gr di maizena (amido di mais)
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini lievito per dolci
200 gr di burro
150 gr di zucchero
3 tuorli
un cucchiaino di buccia di limone grattugiata
una bustina di vanillina
Cognac o rum
Arequipe 
1 lattina latte concentrato 
cocco grattugiato
Biscotti
Mescolare in una ciotola la maizena, la farina, il bicarbonato e il lievito.
Sbattere il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, aggiungere i tuorli uno alla volta e poi il rum; aggiungere quindi la farina, maizena, bicarbonato, lievito e buccia di limone amalgamare bene senza lavorare troppo l’impasto. 
Stendere l’impasto a circa 1/2cm e poi tagliare i biscotti. 
Io li ho tagliati con dei tagliapasta rotondi di due misure, poi metterli su della carta forno. 
Infornare e cuocere a 180° per circa 14-15 minuti, quindi sfornare e far raffreddare.
Arequipe
Mettere in una pentola piena di acqua (o in pentola a pressione) la lattina di latte concentrato e coprire con acqua (deve essere immersa) e far cuocere per 30 minuti dal bollore 
Lasciare raffreddare la lattina nell’acqua e avremmo una buonissima crema di latte …. arequipe 
Farcire con il arequipe i biscotti accoppiandoli a due a due. 
Passare il arequipe anche sul bordo usando una piccola spatolina da burro e rotolare nel cocco. 
Io ho decorato con il cocco quelli più piccoli.
Sono veramente buonissimi, la loro fragranza è divina
Auguro a tutte Voi una buona giornata

Biscotti rustici con zucchero di canna

Oggi biscotti rustici. La ricetta di questi biscotti rustici, come per tutti i miei dolci, la trova sul mio blog “La cucina di nonna papera-I dolci” su Giallo Zafferano. Buona domenica!