Subscribe via RSS

Seppioline e fagioli in umido

Ingredienti
per 4 persone:
500
gr di seppioline nostrane
400
gr. di fagioli corona in scatola
400
gr. di pomodori ramati
mezzo
bicchiere di vino bianco
1
cipolla bianca piccola
1
carota piccola
2
gambi di sedano
1
spicchio d’aglio
1
mazzetto di prezzemolo
1
cucchiaino di paprika forte
olioextravergine d’oliva q.b.
sale
q.b.
Procedimento
Pulite
e lavate  la carota, la cipolla, il
sedano e tritateli , lavate i pomodori, pelateli, togliete i semi e tagliateli
a cubetti.
Pulite
e lavate le seppioline.
In
una casseruola mettete 4 cucchiai di olio, il trito di cipolla, carota e sedano
lasciate dorare per qualche minuto e unite le seppioline, continuate a
soffriggere  per 2 minuti poi unite il
vino e lasciatelo evaporare a fuoco vino per qualche minuto.
Unite
i cubetti di pomodoro, la paprika, il sale e fate cuocere dolcemente per 20
minuti.
Unite
i fagioli ben scolati del loro liquidi di conservazione e fate cuocere per
altri 10  minuti.
Nel
frattempo lavate e sgrondate bene il prezzemolo e tritatelo con lo spicchio
d’aglio.
Cinque
minuti prima della fine della cottura

unite alle seppie il trito di prezzemolo e aglio: mischiate bene, lasciate
riposare per 5 minuti e servite.
E…buon
appetito!

Stinco di maiale in pentola a pressione

Lo stinco di maiale cotto in pentola a pressione è un metodo rapido
per ottenere un buon piatto di carne. L’alternativa al periodo finale di cottura nel forno,
potrebbe essere quello di far rosolare lo stinco nella pentola scoperta. Io ho
preferito trasferire stinco e patate in una teglia larga che li contenesse
comodamente e terminare la cottura nel forno, per farli insaporire assieme. Per
le patate ho utilizzato il coperchio magico che consente una cottura con
pochissimo olio.
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 55 minuti
  • Difficoltà: bassa

Ingredienti per lo stinco:
  • 700/800 g stinco di maiale (non precotto)
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva Dante
  • 1 bustina di dado vegetale Bauer
  • 1/2 bicchiere di vino aromatizzato vinchef
  • 2 bicchieri di acqua
  • sale e pepe qb
  • rosmarino qb

Ingredienti per le patate:
  • 4 grosse patate
  • Sale qb
  • rosmarino qb
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Per il forno:
  • 1 bicchiere di vino aromatizzato

Procedimento:
  • Lavate lo stinco sotto l’acqua corrente.
  • Nella pentola a pressione mettete l’acqua e il dado
    vegetale.
  • Accendete e riscaldate l’acqua a pentola scoperta.
  • Mettete lo stinco sul fondo della pentola.
  • Irrorate con il vino aromatizzato(solo ½ bicchiere).
  • Aggiungete il rosmarino, l’olio e regolate di sale.
  • Chiudete la pentola e portatela al sibilo a fuoco medio.
  • Abbassate e fate cuocere per 40 minuti.
  • Nel frattempo sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.
  • Mette un cucchiaio di olio in una padella antiaderente e
    riscaldatelo.
  • Unite le patate salate e mettete il rosmarino, coprite con
    il coperchio Magic Cooker.
  • Rigiratele di tanto in tanto facendo attenzione a non
    romperle.
  • Trascorsi i 40 minuti spegnete la pentola e scaricatela dal
    vapore.
  • Spegnete le patate che saranno leggermente sode.
  • In una teglia da forno, trasferite lo stinco con tutto il
    suo sugo di cottura.
  • Unite le patate e bagnatele con il vino aromatizzato
    rimasto.
  • Inseritele nel forno caldo a 180 gradi terminate la cottura
    per 10/15 minuti, giusto il tempo per far dorare lo stinco e le patate.

Farro con peperoni



Un primo piatto a base di cereali per un pieno di energia, accompagnato da verdure di stagione…

Il piatto che vi propongo è una delle mie solite preparazioni settimanali: un cereale con un condimento a base di verdura di stagione e una piccola dose di frutta secca che apporta proteine e grassi. Oggi è “il turno” del  farro con i peperoni, ma questo è solo un esempio e ovviamente potete utilizzare qualsiasi altro tipo di cereale e variare il condimento in base alla stagione. 
Ingredienti per quattro persone:

  • 250 grammi di farro;
  • 2 peperoni rossi;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 cipolla;
  • 3 pomodori;
  • 1 foglia di alloro;
  •  mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 2 cucchiai di olio;
  • sale;
  • basilico;
  • 2-3 cucchiai di pinoli.

Preparazione del farro.
Consiglio di iniziare la preparazione del piatto con la cottura del farro che richiede dei tempi più lunghi.
Tritate finemente la cipolla e mettetela in una pentola profonda e capiente. Aggiungete sul fondo un filo d’olio (io ne ho utilizzato un cucchiaio) e una foglia di alloro. Fate scaldare per alcuni minuti, dopo di ché bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco (oppure con dell’acqua). Quando gran parte del liquido sarà evaporata aggiungete i pomodori pelati e tritati. Subito dopo unite il farro precedentemente lavato, coprite con abbondante acqua ( circa il doppio del volume del farro, in questo caso circa 600 grammi ) e lasciate bollire per almeno 30 minuti. Spegnate quando il farro avrà assorbito quasi tutto il liquido.
Nel mentre preparate i peperoni.
Preparazione dei peperoni.
Tagliate a metà i peperoni ed eliminate filamenti interni e i semi. Lavateli e tagliateli a tocchetti di circa 2 cm. Poneteli in un tegame abbastanza capiente ( tenete conto che in seguito dovrete aggiungere anche il  farro), unite il trito d’aglio, l’olio e fate cuocere su fuoco dolce con coperchio in modo che i peperoni cuociano con la loro stessa acqua di vegetazione. Spegnete quando saranno morbidi ma non sfatti, ci vorranno circa 20 minuti.
A questo punto unite ai peperoni il farro, mescolate per qualche minuto in modo da amalgamare i sapori e profumate con del basilico fresco spezzettato con le mani e una generosa manciata di pinoli.