Subscribe via RSS

Gnocchi di polenta con ragù d’anatra

Nuovo appuntamento con la cucina di E’ Pronto, dove Benedetta Parodi oggi ci propone un primo piatto davvero speciale da grande ristorante: gli gnocchi di polenta con ragù d’anatra. Niente paura però, come sempre Benedetta ci propone una versione molto pratica e facile di questa ricetta.

Tratta da Corrieretv del: 8 gennaio 2014
Tempo preparazione e cottura: 40 min. ca.

Ingredienti Gnocchi di polenta con ragù d’anatra per 4 persone:

  • Per gli gnocchi:
  • 400 gr di polenta pronta 
  • 100 gr di farina 
  • sale
  • Per il ragu:
  • 1 petto d’anatra 
  • 50 gr di misto per soffritto 
  • farina qb 
  • rosmarino e salvia qb
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • pepe 
  • olio 
  • burro qb 
  • parmigiano

Procedimento ricetta Gnocchi di polenta con ragù d’anatra di Benedetta Parodi

  1. Rimuovere la pelle dal petto d’anatra e tagliarlo a tocchetti. 
  2. Nel frattempo mettere la pelle a rosolare in padella in modo da far sciogliere il grasso, poi rimuovere la pelle a aggiungere il soffritto assieme ad un goccio d’olio se necessario.
  3. Una volta rosolata la base, aggiungere anche il petto d’anatra e saltarlo in padella col soffritto, poi unire un po’ di farina e tostarla.
  4. Sfumare con il vino, pepare e unire savia e rosmarino e portare a cottura.
  5. Scaldare la polenta pronta al microonde poi passarla allo schiacciapatate e unirla in una ciotola a 100 gr di farina e un pizzico di sale prima di impastare bene con le mani.
  6. Formare dei gnocchetti con l’impasto a base di polenta e buttarli in acqua bollente a lessare velocemente. Appena verranno a galla saranno pronti.
  7. Nel frattempo aggiungere una noce di burro al ragù e spegnere quando sarà sciolta.
  8. Scolare gli gnocchi con la schiumarola e saltarli qualche secondo in padella con il sugo.
  9. Servire completando con parmigiano a piacere.

Capesante ai funghi

Le capesante o conchiglie di San Giacomo devono il loro nome al fatto che le conchiglie venivano utilizzate per aspergere di acqua santa il capo dei bimbi al fonte battesimale.
Questi molluschi sono ricchissimi di Omega 3 e sono facilmente digeribili. Sono ideali per preparare antipasti veloci,gustosi e coreografici.

Ingredienti per 4 persone:

12 capesante

200 gr di funghi champignon

½ bicchiere di vino bianco secco

1 limone piccolo (solo il succo)

1 mazzettino di prezzemolo

1 spicchio d’aglio

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale e pepe q.b.

 

Preparazione

 

Lavate il prezzemolo e tritatelo con lo spicchio
d’aglio a cui avrete tolto l’anima. Mondate i funghi togliendo anche la
pellicina sotto la cappella e affettateli, spruzzateli con un po’ di succo di
limone.

Mettete in un tegame due cucchiai d’olio, scaldate
leggermente e aggiungete i funghi, il rimanente succo di limone, il sale, il
pepe e metà del trito di prezzemolo e aglio. Fate cuocere a fuoco vivo per 7/8
minuti mescolando spesso. Togliete i funghi dalla padella e teneteli da parte. Aprite
le valve delle capesante e staccate delicatamente i molluschi dalla conchiglia. 

Lavate bene e delicatamente i molluschi per
eliminare la sabbia e togliete anche la piccola vescichetta nera.

Scolateli bene e metteteli nella stessa padella in
cui avete fatto cuocere i funghi insieme a due cucchiai d’olio.

Fateli cuocere dolcemente per cinque minuti poi
unite il vino e fatelo evaporare a fuoco medio per cinque minuti. Unite il
rimanente trito di prezzemolo e aglio e cuocete ancora per un minuto, dovranno
rimanere morbide e con un po’ di sughetto e, prima di salare, assaggiatele per
evitare di esagerare con la sapidità.

Lavate bene le conchiglie e disponetele in una
teglia. Riempitele con i funghi e con i molluschi, unite  la loro salsa di cottura e passatele nel
forno caldo (180°) per 5 minuti. Servite subito su di un letto d’insalata.

E…buon appetito!

 

 

 

Seppioline e fagioli in umido

Ingredienti
per 4 persone:
500
gr di seppioline nostrane
400
gr. di fagioli corona in scatola
400
gr. di pomodori ramati
mezzo
bicchiere di vino bianco
1
cipolla bianca piccola
1
carota piccola
2
gambi di sedano
1
spicchio d’aglio
1
mazzetto di prezzemolo
1
cucchiaino di paprika forte
olioextravergine d’oliva q.b.
sale
q.b.
Procedimento
Pulite
e lavate  la carota, la cipolla, il
sedano e tritateli , lavate i pomodori, pelateli, togliete i semi e tagliateli
a cubetti.
Pulite
e lavate le seppioline.
In
una casseruola mettete 4 cucchiai di olio, il trito di cipolla, carota e sedano
lasciate dorare per qualche minuto e unite le seppioline, continuate a
soffriggere  per 2 minuti poi unite il
vino e lasciatelo evaporare a fuoco vino per qualche minuto.
Unite
i cubetti di pomodoro, la paprika, il sale e fate cuocere dolcemente per 20
minuti.
Unite
i fagioli ben scolati del loro liquidi di conservazione e fate cuocere per
altri 10  minuti.
Nel
frattempo lavate e sgrondate bene il prezzemolo e tritatelo con lo spicchio
d’aglio.
Cinque
minuti prima della fine della cottura

unite alle seppie il trito di prezzemolo e aglio: mischiate bene, lasciate
riposare per 5 minuti e servite.
E…buon
appetito!