Subscribe via RSS

Tutti i piatti de La Prova del Cuoco del 24 settembre 2018

Si parte con la terza settimana de La Prova del Cuoco ed oggi, lunedì 24 settembre 2018, vediamo come tema principale i cetrioli, di cui se ne parla con l’agronomo Ermanno Murari ed il nutrizionista Luca La Fauci.
Va dove ti porta il cuoco
Costine di agnello con cetrioli e mentuccia di Beppe Sardi
INGREDIENTI
(per 4 persone)

12 costine di agnello
2 cetrioli medi
4 lime
3 rametti di mentuccia
olio evo, sale, vino bianco qb

PREPARAZIONE

Spremere del lime ed ottenere il succo di lime;
Unire poi un po’ di acqua, sale ed olio evo per creare un’emulsione;
Usare questo composto per marinare i cetrioli tagliati a mo’ di spaghettini;
Lasciarle a marinare per 5 minuti circa;
In padella, mettere un goccio di olio evo e cuocere le costolette quando l’olio e caldo;
Aggiungere i ciuffi di menta ai cetrioli in maninatura;
Condire con il sale e pepe la carne;
Tirare su i cetrioli, farli scolare e poi, dopo aver impiattato, aggiungere i cetrioli marinati;
Aggiungere in padella, il vino bianco e far ridurre;
Impiattare il tutto ed aggiungere sopra la salsina;

Costo dei cetrioli: per 1 kg di cetrioli si spende da 1.50 a 2.40 bolzano, da 1,20 euro^ a 1,50 euro a Taranto.
Cetrioli: Acqua in bocca
Ci sono tantissime varietà di cetrioli ed il Lazio è quella che ne produce di più. I cetrioli si dividono dalle pezzature lunghi (40 cm), medi e piccoli (7-8 cm). Anche il colore sono più diversi ed il gusto non cambia abbastanza: ad esempio l’edema ha un leggerissimo gusto di nocciola. I cetrioli hanno al 96% l’acqua, ma anche fibra, antiossidante e betacarotene; la vitamina C è quella che vince su tutti. Ci sono anche i precussori della vitamina B9, i folati, utili soprattutto con la gravidanza. Per scegliere quelle maturi è necessario sentire con l’olfatto se qualcosa è buona o meno: non deve avere nessun odore, quando c’è qualche strano odore c’è qualcosa che non va. Il picciolo deve essere tondeggiante e non appuntito perché altrimenti ha un sapore troppo delicato. La cucurbitacina è la sostanza che rimane pesante ed è abbastanza pesante: quindi è più lungo i l processo di digestione. Ad esempio, l’anguria (stessa famiglia) è da mangiare non fino in fondo, il limone si può usare per aiutare la digestione. Ad esempio, eliminare le estremità può aiutare a togliere buona parte di questa sostanza, ma anche la buccia. In alternativa si può fare a fette e salare per eliminare buona parte della sostanza.  Il cetriolo non fa proprio dimagrire, però hanno 12 g di calorie quindi è meglio mangiare questi rispetto ad un dolce. Con quali alimento non si deve mangiare? Non si deve mangiare in soggetti che hanno coliti, morbo di cron e neppure con sedano o finocchi, poiché la fibra è assai dura da digerire.
Continua la lettura » 1 2

Comments are closed.