Subscribe via RSS

Focaccia al Latte con i Fiocchi

Ma che vi credete che la mia passione per la pizza del sabato sera mi sia passata?

E nonono cari miei… qui a casa mia il sabato=pizza, SEMPRE, anche nel periodo natalizio 😛
Diciamo che ultimamente la mia passione l’ho momentaneamente “trasferita” al nostro fornaio di fiducia 😛

Eh si amiche e amici, il mio forno sta per passare a miglior vita :'( è saltato il termostato esterno e non tiene più la temperatura, non vi dico le peripezie che devo fare per ottenere una cottura decente.
All’inizio non capivo cosa avesse: impostavo 180°C e mi carbonizzava tutto (o quasi)… una, due volte e ho capito, il web me l’ha confermato 🙁 per fortuna che per adesso c’è ancora quello interno che funziona, ma per cuocere un pan di Spagna devo impostare 110°C se non voglio la carbonella :(((

Insomma… Questa focaccia è il frutto delle mie pizzebande 😛 precedenti alla “disgrazia”, in attesa del suo momento di gloria che credo sia giunto.
La focaccia la usiamo spesso anche in sostituzione del pane e poi i bambini preferiscono quasi sempre la soluzione panino al classico piatto in tavola, o no?

Con questo vi auguro un felice fine settimana, qui si prospetta nuvoloso, speriamo che migliori 🙂

Focaccia al Latte con i Fiocchi

  • Per l’impasto:

600 gr di farina,

30 gr di fiocchi di patate disidratati,
1 cubetto di lievito di birra fresco o una bustina di disidratato,
2 cucchiaino di zucchero,
1 cucchiaio colmo di strutto (o 3 di olio e.v.o.),
1 cucchiaino di sale,
200-250 ml di latte tiepido.
  • Emulsione:
acqua fredda e olio e.v.o. in parti uguali.
Prepariamo il lievitino.
Sciogliere il lievito con lo zucchero in 30 ml di latte tiepido (preso dal totale), unire 2-3 cucchiai di farina, impastare bene e mettere a lievitare per 30-40 minuti coperto e al caldo.
Nella ciotola della planetaria setacciare la farina, unire i fiocchi di patate, il lievitino e cominciare a impastare aiutandovi col latte tiepido fino a ottenere un impasto morbido, unire il sale e lo strutto e lavorare bene e a lungo la pasta.
Mettere la pasta in una ciotola imburrata (vi faciliterà il lavoro dopo al momento di “scaravoltarla” sul piano di lavoro), coprite con pellicola trasparente e mettere a lievitare in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria per almeno 2 ore.
Trascorso questo tempo riprendere la pasta ormai ben lievitata, sgonfiarla e stenderla con le mani, allo spessore desiderato, nella teglia coperta da carta forno.
In una ciotolina prepariamo l’emulsione di acqua e olio, con le dita schiacciamo nella pasta così da creare delle fossette, degli incavi, spennelliamo leggermente con l’emulsione e lasciamo lievitare ancora per 1 ora in un luogo tiepido, prima d’infornare cospargere con del sale grosso (io ho usato il rosa dell’Himalaya).
Accendere il forno a 200°C e, trascorsa l’ora, infornare la focaccia e cuocere per 30-40 min.
Appena fuori dal forno spennellare ancora la superficie con l’emulsione e lasciar intiepidire prima di tagliare e farcire.
Oggi voglio anche parlarvi di una nuova azienda con la quale ho iniziato una nuova collaborazione: GerminalBio
Vent’anni di amore sincero per la salute e profondo rispetto per l’ambiente

Da più di vent’anni Germinal Bio è amore sincero per la salute, è profondo rispetto per l’ambiente, è bontà naturale. L’attenzione che poniamo nella scelta delle materie prime e la cura che riserviamo alla realizzazione di ogni prodotto rappresentano da sempre la nostra missione. Per questo oggi l’identità Germinal Bio si rinnova per esprimere e riaffermare con forza il suo amore per la salute e la natura con un progetto di identità sintesi di modernità, freschezza e appetizing.
Alla prossima.
Buon week end.

Comments are closed.