Subscribe via RSS

Croccantini alle mandorle

Amaretti, croccantini, pasticcini di mandorle, dolcetti alle mandorle. Voi come li chiamate? Questi dolcetti sono semplicissimi da preparare, ma mi trovo in difficoltà a dargli un nome che li renda riconoscibili a tutti.

Ho sempre conosciuto questi dolcetti con il nome di “croccantini”, ma facendo una ricerca su internet ho notato che a tale sostantivo vengono associati principalmente croccantini intesi come cibo per cani e gatti e croccantini intesi come barrette di zucchero caramellato e frutta secca.

Credo che la maggior parte delle persone, soprattutto in Sardegna, li riconoscano come amaretti, anche se a mio parare con questi ultimi ci sono delle differenze fondamentali.

Se gli amaretti si chiamano così ci dovrà pur essere qualcosa di amaro che li contraddistingue? Invece, in alcune zone della Sardegna, si usa fare l’impasto degli amaretti con sole mandorle dolci, senza minima traccia di mandorle amare, ed ecco allora che questo tipo di amaretti diventano identici ai dolcetti che io ho sempre conosciuto con il nome di croccantini.

Comunque sia, e comunque voi li chiamate, sono dei dolcetti tipici della pasticceria sarda e non mancano mai nei vassoi di dolci assortiti. Vengono preparati spesso per celebrazioni di ricorrenza religiose, quali battesimi, cresime, comunioni e matrimoni.

Personalmente me li preparo per la colazione e li preferisco di gran lunga agli amaretti, dei quali non amo molto quella nota amarognola che li contraddistingue. I croccantini, invece hanno un fresco aroma di limone ed esternamente sono più croccanti degli amaretti. Ma come ho specificato prima, potete ritrovare questa stessa consistenza anche negli amaretti. Dipende dal vostro gusto e da ciò che volete ottenere. Quindi, se volete ottenere degli amaretti con la superficie dorata, screpolata ma uniformemente morbidi, senza quindi quel contrasto così marcato tra la crosta esterna e l’interno, seguite la ricetta che trovate su questo link[1]. Se il vostro obiettivo, invece, sono degli amaretti (o croccantini,o pasticcini di mandorle) che abbiamo una forma bella tondeggiante che non dia il minimo cedimento durante la cottura e una crosticina croccante che racchiude un interno morbido, allora la ricetta che troverete di seguito è quella giusta.

L’impasto dei croccantini è molto più sostenuto rispetto a quello che preparo solitamente per fare gli amaretti in quanto contengono una quantità decisamente minore di albume, il che mi consente di fare facilmente con le mani una pallina tonda. La dose di albume è relativa alla natura della mandorle, dipende dal tipo di macinatura effettuata e da quanto sono asciutte. Regolatevi quindi sulla consistenza dell’impasto. Consiglio di far riposare i dolcetti formati per 12-24 ore a temperatura ambiente.
Ora, finalmente, la ricetta.


Ingredienti per i croccantini o dolcetti di mandorle:

  • 250 grammi di mandorle dolci;
  • 250 grammi di zucchero;
  • la scorza di un limone;
  • 40 grammi di albume;

Per guarnire:

  • ciliegine candite;
  • mandorle;
  • zucchero semolato e/o granulato;

Preparazione e cottura dei croccantini.

Per pelare le mandorle tuffatele in acqua bollente per alcuni secondi. Quindi scolatele ed eliminate la pellicina. Disponetele su una placca e fatele asciugare in forno a 100°( vi consiglio di utilizzare il programma ventilato) fino a che risulteranno perfettamente asciutte senza traccia di umidità.

Lasciatele raffreddare bene prima di macinarle.

Con il tritatutto riduce le mandorle in polvere, in questa fase potete aggiungere anche lo zucchero e macinare tutto insieme.

Trasferite il composto in una terrina, aggiungete la scorza del limone grattugiata e l’albume. Mescolate al fine di rendere l’impasto compatto e omogeneo.

Prelevate delle porzioni di composto grandi circa come una noce. Dategli la forma di una pallina e rotolatela nello zucchero granulato o semolato. Disponete, via via i dolcetti nella placca rivestita con carta da forno e decorate mettendo al centro una mandorla o una ciliegina.

Lasciate riposare fino al giorno successivo.

Accendete il forno e fate scaldare fino a 200°C e fate cuocere i dolcetti per circa 10-15 minuti ( i tempi dipendono dalle prestazioni del vostro forno).


References

  1. ^ questo link

Comments are closed.